Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Approvato dopo 21 anni il nuovo piano di controllo del territorio per garantire un'azione più incisiva delle forze dell'ordine

Nella mattinata di giovedì 4 luglio è stato approvato il nuovo piano coordinato di controllo del territorio la cui versione precedente risale al 2003

Nel corso della riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, presieduta dal prefetto Flavio Ferdani, a cui hanno partecipato i vertici delle forze di polizia, è stato approvato il nuovo piano coordinato di controllo del territorio.
L’aggiornamento del piano, la cui precedente versione risale al 2003, si è reso necessario allo scopo di garantire un’azione più incisiva e organica sul territorio e un impiego più razionale delle forze dell’ordine, in ragione dei cambiamenti della realtà urbana pescarese, della variazione degli obiettivi sensibili, nonché dei mutamenti dei fenomeni di criminalità, come informano dalla prefettura.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

In una nota diffusa dalla prefettura si legge: «Il piano ha l’obiettivo di contrastare efficacemente forme di pericolosità sociale che determinano ricadute sulla sicurezza e sull’ordinato vivere civile e assicura una maggiore dinamicità nell’attività di controllo del territorio, richiedendo alle forze di polizia un ruolo di prossimità quale espressione del principio di sicurezza partecipata e integrata che, con l’ausilio di tutti gli attori istituzionali, sia in grado di cogliere i segnali di potenziale rischio di infiltrazione ancor più pervasiva da parte della criminalità, nonché di condividere delle informazioni in un’ottica di circolarità fra le forze dell’ordine per intercettare preventivamente la commissione di attività criminosa e l’evoluzione degli illeciti nel contesto cittadino».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Approvato dopo 21 anni il nuovo piano di controllo del territorio per garantire un'azione più incisiva delle forze dell'ordine
IlPescara è in caricamento