Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Confermate in appello le condanne ai due imputati per la morte di Anna Carlini

La corte d'appello dell'Aquila ha confermato le condanne in primo grado per i due cittadini romeni colpevoli di aver abusato della donna lasciandola morire nel tunnel abbandonato della stazione

La corte d'appello dell'Aquila ha confermato le condanne a Nelu Ciuraru e Robert Cioragariu, accusati di aver abusato sessualmente (solo Ciuraru) e di aver lasciato morire Anna Carlini, la 33enne pescarese affetta da problemi psichici trovata morta nell'agosto 2017 all'interno del tunnel abbandonato della stazione di Pescara, a causa di un mix di alcolici e farmaci.

Nessuno sconto di pena per i due cittadini romeni: Ciuraru, accusato di violenza sessuale e omissione di soccorso aggravata, la condanna resta di 11 anni e sei mesi di reclusione come deciso dal tribunale di Pescara, mentre per Cioragariu la pena resta di due anni di reclusione per omissione di soccorso, con la cancellazione della pena pecuniaria di 2 mila euro decisa in primo grado. Confermati invece i risarcimenti alle parti civili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confermate in appello le condanne ai due imputati per la morte di Anna Carlini

IlPescara è in caricamento