Cronaca

Appalti truccati Abruzzo, inchiesta Caligola: la replica di Castiglione

Il vicepresidente della Regione Alfredo Castiglione interviene in merito all'inchiesta Caligola in cui è indagato dalla Procura de L'Aquila che lunedì scorso ha portato all'arresto di sette persone

Il vicepresidente della Regione Alfredo Castiglione interviene in merito all'inchiesta Caligola in cui è indagato dalla Procura de L'Aquila che lunedì scorso ha portato all'arresto di sette persone.

Ieri, lo ricordiamo, ci sono state alcune perquisizioni da parte della Squadra Mobile di Pescara negli uffici dell'Assessorato allo Sviluppo, retto proprio da Castiglione.

L'esponente politico regionale parla di un equivoco, che sarà pronto a chiarire davanti alla Procura, affermando di non aver mai inquinato l'esercizio delle proprie funzioni con presunti interessi di carattere privato.

Castiglione "afferma di non essersi mai adoperato per favorire il raggiungimento di obbiettivi di asserite associazioni illecite e di non aver mai speso la mia autorevolezza e la mia influenza politico-istituzionale per l'aggiudicazione pilotata di commesse pubbliche, nè tantomeno per garantire in favore di tale ditta Cyborg S.r.l. l'ottenimento di finanziamenti comunitari" per far ottenere fondi in favore dell'associazione Rassianka di cui è direttrice la sua compagna, Marina Kozina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti truccati Abruzzo, inchiesta Caligola: la replica di Castiglione

IlPescara è in caricamento