rotate-mobile
Cronaca

Appalti Asl, tra gli indagati anche Lorenzo Sospiri e Federica Chiavaroli

È bene ricordare, comunque, la presunzione di innocenza di tutti gli indagati, in quanto l'eventuale colpevolezza degli stessi è tutta da dimostrare

Oltre alla misura domiciliare per il noto imprenditore Vincenzo Marinelli e altri 4, ci sono ulteriori 13 indagati nell’inchiesta che riguarda la sanità pescarese: si tratta del primo filone dell’inchiesta per concorso a vario titolo nei reati contestati e riportati nell'ordinanza cautelare.

Lo riporta l'Ansa Abruzzo, spiegando che tra gli altri nomi spiccano quelli del presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri e dell’ex sottosegretario alla giustizia Federica Chiavaroli, entrambi per concorso in turbativa d’asta. È bene ricordare, comunque, la presunzione di innocenza di tutti gli indagati, in quanto l'eventuale colpevolezza degli stessi è tutta da dimostrare. 

L'Ansa Abruzzo precisa che, secondo quanto emerso dalle indagini coordinate dal pm Andrea Di Giovanni, Sospiri si sarebbe adoperato per turbare una gara d’appalto per la gestione dell’affidamento dei servizi in favore dei pazienti in stato di fragilità.

Federica Chiavaroli, invece, avrebbe fatto pressioni su un medico dell’ospedale civile di Pescara per intervenire su una commissione aggiudicatrice relativamente a un appalto per sistemi diagnostici. I fatti contestati risalgono ad un periodo che va dal febbraio 2019 al giugno 2020 e, ad ogni modo, andranno adesso chiariti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti Asl, tra gli indagati anche Lorenzo Sospiri e Federica Chiavaroli

IlPescara è in caricamento