rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca

Anziana finisce in ospedale con trauma cranico e costole rotte: "Mi ha picchiato la coinquilina"

I carabinieri di Pescara indagano sull'aggressione subita da una donna di 76 anni attualmente ricoverata in ospedale nel reparto di Geriatria

Saranno le indagini che stanno portando avanti i carabinieri di Pescara a chiarire le lesioni subite da una donna di 76 anni arrivata nel pronto soccorso con due costole rotte e una grande dose di spavento.
La 76enne ha riferito di essere ospite in casa di una vecchia amica, qui in città.

Ma da quanto avrebbe raccontato sembrerebbe che, almeno ultimamente, i rapporti non fossero ottimali.

Con il passare del tempo la situazione è andata peggiorando e si sarebbe passati dalle aggressioni verbali alle violenze fisiche. Fino a quando i vicini di casa hanno chiamato i carabinieri, che sono arrivati dalla caserma di Rancitelli. Vista la condizione della vittima hanno subito chiesto l'intervento dei soccorritori del 118 e sul posto è arrivata un’ambulanza. Dopo aver prestato le prime cure la 76enne è stata trasportato nel pronto soccorso. Nel frattempo i militari dell'Arma hanno acquisito i primi elementi, ascoltando sia coloro che avevano richiesto il loro intervento che la padrona di casa, quella di cui la vittima ha detto essere «un’amica di vecchia data». 

In ospedale medici e infermieri hanno riscontrato la frattura di due costole, un trauma cranico, la frattura del naso e uno stato di disidratazione e per questa ragione la donna è stata ricoverata con una prognosi di 25 giorni. Qui è stata raggiunta dai carabinieri ai quali ha raccontato la sua versione dei fatti e che fosse ospite della donna che l'avrebbe picchiata. I carabinieri stanno approfondendo la questione per chiarire quanto sia accaduto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anziana finisce in ospedale con trauma cranico e costole rotte: "Mi ha picchiato la coinquilina"

IlPescara è in caricamento