rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Colli

Antenne ai Colli: residenti insoddisfatti dopo l'incontro con il Comune

Dopo l'incontro avuto con l'assessore Scotolati ed i dirigenti il comitato contro le antenne ai Colli si dice preoccupato ed insoddisfatto per le risposte avute. "Poca preparazione degli amministratori"

Preoccupazione ed insoddisfazione da parte del comitato "No Antenne" dei Colli, dopo il secondo incontro avuto con l'amministrazione comunale in merito alla questione delle nuove antenne che potrebbero essere installate nella zona a breve. All'incontro hanno partecipato i dirigenti comunali competenti e l'assessore Scotolati.

SAN SILVESTRO, SPARITE LE AUTORIZZAZIONI PER LE ANTENNE?

Il Comitato ha criticato l'assenza del sindaco, e parla di un'amministrazione che sembra disinteressata al tema dell'inquinamento da elettrosmog e all'impatto dei nuovi impianti sulla vita dei residenti.

Il Comune si è mostrato impreparato e poco chiaro alle incalzanti e precise domande dei cittadini riguardo alla installazione dell’antenna in via Campo di Giove e a quella di strada Valle Furci per cui sembrano già ripresi i lavori nonostante le presunte irregolarità e nonostante la prima vittoria dei cittadini davanti al TAR nell’agosto 2014 per il ricorso contro la stessa.
Le installazioni delle due antenne (ottobre 2017 campo di Giove e lavori in corso Valle Furci) dipendono dal piano annuale del 2011 (che in realtà andava a colmare le lacune degli anni dal 2008 al 2011, anni in cui non sono stati presentati piani annuali dalle compagnie) e da quello del 2012, che sembra sia l’ultimo piano in assoluto presentato dalle compagnie telefoniche. Secondo quanto citato dal Regolamento per l’insediamento urbanistico e territoriale di stazioni radio base ormai molto datato, del 2004, i Programmi delle installazioni dovrebbero invece essere annuali

Secondo i Comitati, irregolarità ci sarebbero anche sulla VAS, ferma al 2008

L’Avvocatura del Comune sarà interrogata per comprendere tutte le irregolarità, così afferma la Scotolati; e il nuovo dirigente SUAP, l’Ing. Aldo Cicconetti, dice che entro quindici giorni da questa data sarà studiato il modo per indire nuovamente la procedura per conferire l’incarico di redigere il nuovo Regolamento comunale, il nuovo Piano delle antenne, per risolvere le irregolarità e per dare vita ad una concertazione e ad un dialogo aperto e chiaro con la cittadinanza che dovrebbe essere informata in tempo utile di ogni singola installazione di antenne e di quanto succede in città soprattutto se attiene alla qualità della vita dei cittadini.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenne ai Colli: residenti insoddisfatti dopo l'incontro con il Comune

IlPescara è in caricamento