menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Iniziati i lavori in via Strasburgo, finisce lo sciopero della fame

Si è risolta nel migliore dei modi la vicenda riguardante lo sciopero della fame di due commercianti in via Strasburgo a Montesilvano che da quasi una settimana hanno iniziato la protesta per i mancati lavori. Sono arrivate le ruspe ed i commercianti hanno sospeso il digiuno in accordo con il sindaco

stretta-di-mano-tra-commercianti-corso-strasburgo-e-sindacoSi conclude nel migliore dei modi la vicenda riguardante lo sciopero della fame di due commercianti in via Strasburgo a Montesilvano.

Dopo le polemiche riguardanti i mancati lavori di completamento, previsti per il mese di luglio ma mai cominciati, era partita l'esterma forma di protesta da parte di Antonio Ciuffi ed Antonio Gaspari, che da quasi una settimana erano al digiuno.

L'Assessore Di Giacomo aveva lanciato un ultimatum di pochi giorni alla ditta D'Andrea, e, finalmente, questa mattina alle 9,30 sono arrivate le ruspe della ditta che ha ricevuto l'appalto dall'azienda D'Andrea.

Sul posto sono subito arrivati sia il sindaco Cordoma che l'assessore per verificare che effettivamente tutto si svolgesse secondo i piani, e soprattutto hanno convinto i due commercianti a terminare lo sciopero della fame.

Tutto si è concluso con una stretta di mano fra le varie parti, anche se il futuro di via Strasburgo e di tutto il quartiere, soprattutto per quanto riguarda l'aspetto economico e commerciale, è ancora da scrivere.

AGGIORNATO ALLE 15.30 DEL 04/09/2009



Non si ferma la protesta dei due commercianti di Montesilvano, Antonio Ciuffi ed Antonio Gaspari, che ormai da quasi una settimana portano avanti lo sciopero della fame a causa dei mancati lavori di completamento di via Strasburgo.

Ieri alle ore 12,00 scadeva, teoricamente, l'ultimatum lanciato dal Comune nei giorni scorsi alla ditta D'Andrea per l'invio delle ruspe che inizieranno i lavori, ma nella giornata di ieri non si è visto nessuno lungo la via.

Proprio per questo, l'amministrazione comunale è intervenuta nuovamente in merito, con l'assessore Di Giacomo che ha dichiarato che attenderanno ancora 24 ore prima di intervenire per vie legali, a seguito della lettera ricevuta dalla stessa D'Andrea che assicurava entro oggi, 4 settembre, l'avvio dei lavori dopo il rientro del titolare e la firma dell'accordo con la ditta in appalto che si occuperà di iniziare a lavorare su via Strasburgo.

I commercianti della zona e gli stessi scioperanti però hanno dichiarato che non termineranno la forma di protesta estrema fino a quando non vedranno, finalmente dopo tante promesse svanite, le ruspe in azione.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento