menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme criminalità: due rapine a Pescara in un giorno

Una giornata all'insegna della criminalità quella vissuta a Pescara martedì scorso, quando a distanza di poche ore, sono state messe a segno due rapine in altrettanti istituti bancari della città. Realizzate, probabilmente, da due persone differenti

Preoccupa i cittadini e le Forze dell'Ordine l'escalation di atti criminali avvenuta nei giorni scorsi a Pescara dove, nella giornata di martedì, sono avvenute ben due rapine nell'arco di poche ore. In entrambi i casi, i malviventi sono riusciti a portare a termine il colpo rubando qualche migliaio di euro, e dai primi accertamenti sembra che si tratti di due persone diverse.

Nel primo caso, teatro della rapina è stata la filiale della Banca Popolare di Puglia e Basilicata, con sede in viale Marconi, dove un uomo è entrato tranquillamente nella banca come se fosse un normale cliente, senza destare sospetti, datosi che era a volto scoperto.

Una volta arrivato allo sportello, però, ha estratto un taglierino con il quale ha intimato la cassiera di consegnarli il denaro disponibile in cassa: circa 6.700 euro. Dopo il colpo, l'uomo si è allontanato a piedi, ed i carabinieri, allertati subito dopo il fatto, hanno proceduto ai rilievi del caso ed agli interrogatori del personale e dei clienti presenti al momento della rapina.

A ditanza di poche ore, nel pomeriggio, un'altra rapina colpisce la Banca Popolare dell'Adriatico in via Bardet: anche qui si tratta di un solo uomo, che però ha provveduto a coprirsi il volto per non essere riconosciuto, obbligando il personale a consegnargli il denaro disponibile. La cifra precisa non è ancora stata resa nota.

Ad occuparsi delle indagini sono i Carabinieri di Pescara: si spera di rintracciare i colpevoli grazie alle telecamere di sorveglianza.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento