rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Allarme bomba a Fiumicino: era la borsa del segretario di Mascia

Erano arrivati perfino gli artificieri, pronti a far brillare quella borsa sospetta lasciata a Fiumicino. In realtà era la borsa del segretario del sindaco Mascia

In pochi minuti erano state attivate tutte le procedure previste negli scali aeroportuali italiani quando vengono segnalate borse sospette abbandonate.

Erano perfino arrivati gli artificieri a Fiumicino, mercoledì sera, pronti a far brillare quella borsa che aveva suscitato l'attenzione della sicurezza.

In realtà si trattava della borsa del segretario del sindaco Albore Mascia, dimenticata nello scalo romano dopo il viaggio di ritorno da Bruxelles in occasione della cerimonia per il titolo di Città Europea dello Sport 2012.

Il sindaco, assieme al segretario ed all'assessore Ricotta, era già in autostrada quando si è appurato che la borsa era stata lasciata in aeroporto.

Grazie ad alcune tempestive telefonate del primo cittadino, gli artificieri sono stati bloccati in tempo. Nella borsa c'era un notebook ed una fotocamera digitale.

Fonte: IL CENTRO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme bomba a Fiumicino: era la borsa del segretario di Mascia

IlPescara è in caricamento