Terremoto: servono coperte, acqua e latte in polvere. Ecco come fare

L'amministrazione comunale di Pescara invita la città a concentrare solidarietà e disponibilità su quelle che sono le necessità più urgenti e prioritarie sentite dalla popolazione colpita dal sisma della scorsa notte

L'amministrazione comunale di Pescara invita la città a concentrare solidarietà e disponibilità su quelle che sono le necessità più urgenti e prioritarie sentite dalla popolazione colpita dal distruttivo sisma della scorsa notte.

Da contatti diretti con la centrale operativa nazionale che si trova su tutti i territori colpiti dal terremoto, vengono richiesti con urgenza latte in polvere, coperte e acqua: chiunque voglia contribuire fornendo tutto ciò potrà farlo recapitando il materiale direttamente presso le sedi della Croce Rossa di Pescara in via Avezzano 3 (al piano terra del Palazzo della Provincia) o presso quella della Misericordia in via Fornaci 2.

Nella giornata di oggi stesso tutto il materiale raccolto sarà caricato su un mezzo aereo messo a disposizione dalla Capitaneria di Porto e verrà trasportato direttamente dove ce n’è bisogno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento