rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Cronaca

Aids, nuove diagnosi e cure precoci alla Asl di Pescara

Più che positivi, sotto il profilo della possibilità di un avvio precoce delle cure, i risultati ottenuti con il progetto obiettivo denominato "Diagnosi HIV-Aids". Prevede la prenotazione, sul sito Failtestanchetu.it, del test per verificare l'eventuale infezione da Hiv

Piu' che positivi, sotto il profilo della possibilita' di un avvio precoce delle cure, i risultati ottenuti con il progetto obiettivo denominato "Diagnosi HIV-Aids". Prevede la prenotazione, sul sito Failtestanchetu.it, del test per verificare l'eventuale infezione da Hiv, ma anche da epatite B (Hbv), C (Hcv) e Sifilide.

"A tre anni e mezzo dal suo avvio ci sono stati 10mila prelievi effettuati e quasi mille positivi per almeno una di queste malattie, con una ricaduta di avvio precoce delle cure importante - ha spiegato Giustino Parruti, Direttore dell'Unita Complessa Malattie Infettive dell'ospedale di Pescara - Di questo 10% di positivita' al test, l'1% ha riguardato l'hiv e' un 9% epatiti e sifilide. Da sei anni la Asl di Pescara e' coinvolta come capofila in questo progetto che ha visto in Abruzzo le sei unita' di malattie infettive delle 4 Asl regionali, lavorare insieme per offrire un servizio di adesione al test molto tranquillizzante per il cittadino perche' una persona via web, e senza doversi interfacciare con nessuna persona che possa avere contezza della sua identita', puo' prenotare il test in una delle sei unita' di malattie infettive dove recarsi nelle ore pomeridiane per il test. Siamo stati inoltre la seconda regione italiana e la quarta in Europa, a favorire, in modo sperimentale, allo studio sul campione di sangue non solo l'hiv, ma anche le epatiti e la sifilide che sono altre malattie sessualmente trasmissibili".

"Questa iniziativa - ha detto il direttore sanitario della Asl di Pescara, Valterio Fortunato - e' nata come un progetto regionale e c'e' un impegno da parte della nostra Asl e delle altre la volonta' di reperire ancora risorse per proseguire con questo progetto. Questo e' un esempio di buona Sanita' per Pescara e l'Abruzzo perche' parliamo di una iniziativa che riguarda una parte di popolazione piu' fragile e che portiamo avanti grazie anche alla collaborazione con tante associazioni che ci stanno affiancando in questo screening importante sul fronte delle malattie infettive".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aids, nuove diagnosi e cure precoci alla Asl di Pescara

IlPescara è in caricamento