Cronaca Silvi marina

Agguato al direttore della Motorizzazione, l'arrestato fa scena muta

Durante l'interrogatorio di garanzia che si è svolto per rogatoria nel carcere di Rebibbia, il 26enne di Silvi accusato di aver sparato a Nino Mario Presutti si è avvalso della facoltà di non rispondere. Nei prossimi giorni sarà trasferito a Teramo

Si e' avvalso della facolta' di non rispondere il 26enne di Silvi comparso davanti al gip del Tribunale di Roma per l'interrogatorio di garanzia che si e' svolto per rogatoria nel carcere di Rebibbia, dopo l'arresto a Londra, qualche giorno fa, nell'inchiesta sull'agguato al direttore della Motorizzazione civile di Chieti, Nino Mario Presutti.

Nei prossimi giorni l'uomo, accusato di tentato omicidio, sara' probabilmente trasferito nel penitenziario di Castrogno a Teramo. L'agguato a Presutti risale alla mattina dell'8 giugno dello scorso anno e avvenne a Silvi, dove l'uomo risiede, poco dopo essere uscito di casa per andare a lavoro. Era mattina presto.

La portiera dell'auto sulla quale il direttore della Motorizzazione viaggiava fu raggiunta da un proiettile esploso a bordo di una moto da un uomo che la Procura di Teramo ritiene fosse il 26enne. L'arresto del giovane, dopo lunghe indagini, e' stato chiesto dal pubblico ministero Greta Aloisi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agguato al direttore della Motorizzazione, l'arrestato fa scena muta

IlPescara è in caricamento