rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Cronaca

Detenuto aggredisce agente della penitenziaria e lo manda in ospedale, poco dopo dà di nuovo in escandescenze

A denunciare quanto avvenuto è il segretario regionale Uspp (Unione sindacale polizia penitenziaria) Johnny Mancini. Il detenuto, un extracomunitario, creerebbe continui disordini e problemi denuncia, e tante sarebbero già state le segnalazioni fatte alle autorità competenti. Per l'agente portato in pronto soccorso la prognosi è di sette giorni.

Un altro agente della polizia penitenziaria aggredito nel carcere di Pescara. L'aggressore sarebbe un detenuto extracomunitario che avrebbe creato e continuerebbe a creare disordini nella casa circondariale. A riportare la notizia è l'agenzia LaPresse con la conferma dell'aggressione che arriva dal segretario regionale Uspp (Unione sindacati di polizia penitenziaria) Johnny Mancini. L'episodio risale a venerdì 7 giugno.

“Già attenzionato al suo arrivo per le intemperanze mostrate negli altri istituti, il detenuto, di giovane età, è fisicamente imponente e ha preteso di uscire dal suo reparto per raggiungere zone interdette. Per questo ha aggredito fisicamente l'agente, procurandogli una contusione a un braccio”, spiega il sindacalista.

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

“Accompagnato presso il pronto soccorso il poliziotto è stato dimesso con una prognosi di 7 giorni. È notizia di questi minuti che lo stesso detenuto – fa sapere Mancini -, congiuntamente a un compagno di stanza stia continuando a creare disordini all'interno del reparto sempre per futili motivi e che le pochissime unità in servizio da sole non possono ristabilire l'ordine e la sicurezza”.

“Purtroppo nonostante le innumerevoli segnalazioni a tutte le autorità – conclude il segretario regionale Uspp - gli agenti giornalmente continuano a recarsi al lavoro nell'indifferenza generale, senza sapere se torneranno a casa e in che condizioni".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto aggredisce agente della penitenziaria e lo manda in ospedale, poco dopo dà di nuovo in escandescenze

IlPescara è in caricamento