Cronaca

Aggredisce la fidanzata e tutti quelli che cercano di difenderla, arrestato

Un 38enne ha offeso, minacciato e picchiato sia i passanti che la polizia accorsa in difesa della ragazza. È finito in manette ma è subito tornato in libertà perché, trattandosi di un incensurato, la pena è stata sospesa

Un 38enne di Pescara è stato arrestato ieri sera alle ore 20 dalla Squadra Volante della Polizia, in via Campobasso, dopo aver assalito la sua fidanzata e quelli che stava cercando di difenderla.

Tutto è iniziato quando l’uomo si è avvicinato alla sua ragazza, che era a bordo di una macchina parcheggiata sulla strada, e ha iniziato a sferrare calci e pugni contro l'auto.

In soccorso della giovane sono intervenute una mamma e una figlia, che prima sono state minacciate verbalmente dal 38enne e poi prese a pugni. Stesso trattamento è stato riservato a due parenti delle donne e a un passante.

A quel punto sono giunti sul posto gli agenti, anch'essi offesi e minacciati dall’aggressore, che è così finito in manette per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale nonchè per danneggiamento aggravato del mezzo di servizio. L'uomo ha inoltre rimediato una denuncia per lesioni e minacce verso coloro che avevano cercato di aiutare la sua fidanzata.

Condannato a mesi 9 di reclusione, il 38enne è tornato in libertà perché, trattandosi di un incensurato, la pena è stata sospesa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la fidanzata e tutti quelli che cercano di difenderla, arrestato

IlPescara è in caricamento