rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

Rientra in ospedale a Pescara Luca Cavallito: migliorano le sue condizioni, presto il confronto con gli inquirenti

Il 49enne, vittima dell'agguato avvenuto il primo agosto lungo la strada parco costato la vita a Walter Albi, è in deciso miglioramento e dal policlinico Gemelli di Roma è stato trasferito nuovamente a Pescara

Ha superato la fase critica e le sue condizioni di salute sono in deciso miglioramento. Luca Cavallito, il 49enne vittima dell'agguato avvenuto il primo agosto lungo la strada parco nel quale fu ucciso l'amico Walter Albi, è stato trasferito all'ospedale di Pescara dal policlinico Gemelli di Roma, dove era stato trasportato il 12 agosto scorso per le complicanze epatiche derivanti dai colpi di pistola sparati dal killer entrato in azione nel tardo pomeriggio mentre si trovava in un bar assieme all'architetto di 66 anni.

Attualmente Cavallito non è intubato, i suoi parametri vitali sono tutti sotto controllo ed è cosciente. Proprio il deciso miglioramento delle sue condizioni di salute porterà nei prossimi giorni ad un confronto con gli inquirenti che stanno seguendo il caso, per avere elementi decisivi che potrebbero portare ad una svolta nell'identificazione del killer e dei possibili mandanti dell'omicidio di Albi e del ferimento dello stesso 49enne pescarese. Ovviamente sono scattate nuovamente le misure di sicurezza e sorveglianza da parte delle forze dell'ordine per garantire la massima tranquillità a Cavallito, come già accaduto nelle ore successive all'agguato quando arrivò in pronto soccorso nel nosocomio pescarese in condizioni disperate. Sottoposto a diversi interventi chirurgici, superò le prime ore decisive per poi stabilizzarsi, fino al trasferimento nella Capitale poco prima di ferragosto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rientra in ospedale a Pescara Luca Cavallito: migliorano le sue condizioni, presto il confronto con gli inquirenti

IlPescara è in caricamento