rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Addebiti fraudolenti su Postepay: vittime anche nel pescarese

Miete vittime anche nel pescarese il "prelievo forzoso" di denaro che gli utenti Postepay stanno subendo a causa di un'evidente violazione del sistema informatico. Su FB, al riguardo, è nato anche un gruppo

Ha mietuto vittime anche in provincia di Pescara il "prelievo forzoso" di denaro che i malcapitati utenti Postepay stanno subendo a causa di un'evidente violazione del sistema informatico. Nello specifico, le somme (in diversi casi anche ingenti) vengono dirottate verso un noto sito di Casinò Online che si occupa di scommesse.

E' chiaro che le Poste, in questa vicenda, siano a loro volta parte offesa, ma i cittadini sono non poco seccati per quanto sta accadendo, soprattutto perchè non si sentono più al sicuro nella custodia dei propri risparmi. Quella degli addebiti fraudolenti è una questione seria, che necessita di essere affrontata quanto prima.

Anche per questo motivo su Facebook si è costituito un gruppo apposito, PostePay: Achtung Baby, che riunisce tutti i "truffati", tra i quali figurano alcuni giovani di Pescara e dintorni.

"Circa un mese fa - scrive ad esempio un 33enne di Montesilvano - al sottoscritto sono state sottratte dalla Postepay circa 800 euro con 12 movimenti effettuati su un portale di scommesse on line. Naturalmente io non sono mai entrato in quel sito".

E un 34enne di Pescara aggiunge: "Da stamane faccio parte anch'io del gruppo dei truffati. Fortunatamente la somma è ridicola (35 euro con due prelievi, uno da 30 e uno da 5, verso un noto sito di scommesse on line), ma la questione di principio è alla base del mio voler portare avanti il reclamo".

"Io - precisa un altro ragazzo - non ho mai cliccato su link di mail di Phishing. Ho sempre adottato, in più di 10 anni di Postepay, tutte le misure di sicurezza atte ad evitare tali spiacevoli episodi. Eppure non è servito. Il mio caso naturalmente è stato denunciato alla Polizia Postale, e nei prossimi giorni sarò costretto a ricorrere all'Arbitro Bancario Finanziario per il rimborso della somma".

Si preannunciano, però, tempi abbastanza lunghi per il disbrigo delle pratiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addebiti fraudolenti su Postepay: vittime anche nel pescarese

IlPescara è in caricamento