Cronaca

Acqua potabile, tolleranza zero per gli sprechi: arriva l'ordinanza del sindaco

Alessandrini ha firmato l'ordinanza che impone l'utilizzo dell'acqua potabile per soli scopi domestici ed igienico sanitari. I trasgressori sorpresi a compiere sprechi saranno multati

Stop agli sprechi d'acqua potabile in città. Il sindaco Alessandrini ha firmato l'ordinanza riguardante l'uso durante il periodo estivo, considerando la nota che lo stesso primo cittadino ha ricevuto dall'Ente Regionale Servizio Idrico Integrato, in cui si chiede di ridurre l'utilizzo per fini non indispensabili a causa delle possibili carenze che potrebbero esserci nelle prossime settimane considerando il lungo periodo di siccità.

L'uso dell'acqua potabile, si legge nell'ordinanza sindacale, è riservato a fini domestici ed igienico sanitari: vietato dunque utilizzare l'acqua per annaffiare giardini e piante, lavare l'auto o marciapiedi e cortili. I trasgressori saranno puniti con una multa dai 25 ai 500 euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acqua potabile, tolleranza zero per gli sprechi: arriva l'ordinanza del sindaco

IlPescara è in caricamento