Cronaca

Aca, continua l'emergenza idrica nel pescarese

Continua l'emergenza idrica per diversi comuni del pescarese. Il presidente Aca De Cristoforo ha sottolineato come la situazione si sia aggrvata a causa dell'uso eccessivo di acqua da parte degli utenti

È emergenza idrica per diversi Comuni del Pescarese. L'Aca, infatti, a  causa della riduzione della portata delle sorgenti, delle alte temperature e dell’assenza di precipitazioni, ha comunicato che diversi serbatoi rimarranno chiusi nelle ore notturne fino al prossimo 19 agosto.

Le chiusure, che interesseranno i comuni di Tocco da Casauria, Torre de' Passeri, Alanno, Cepagatti, Rosciano, Scafa, Manoppello, Civitaquana, Nocciano, Brittoli e Cugnoli, verranno effettuate dalle ore 22 del giorno programmato alle ore 6 del giorno successivo. “I problemi di emergenza idrica che stiamo vivendo quest’anno – ha spiegato il presidente Di Cristoforo – sono dovuti al fatto che le nevicate del mese di febbraio non hanno portato grossi benefici.

Con il persistere delle alte temperature, infatti, abbiamo registrato un calo della portata delle nostre sorgenti principali di circa 200 litri al secondo. Una carenza che stiamo cercando di fronteggiare con una serie di interventi, tra cui la riattivazione dei Pozzi del Vomano e i lavori di potenziamento dell’Acquedotto del Tirino, manovre grazie alle quali dovrebbero essere recuperati circa 120 litri al secondo. Un dato, però, è certo - ha chiosato il numero uno dell'Aca - l’eccessivo consumo di acqua da parte degli utenti sta aggravando notevolmente la situazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aca, continua l'emergenza idrica nel pescarese

IlPescara è in caricamento