Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Abruzzo, evasione fiscale: 500 milioni di ricavi non dichiarati nel 2011

La Guardia di Finanza abruzzese ha fatto un bilancio dell'attività operativa nel 2011 nella nostra regione. Scoperti oltre 500 milioni di euro di ricavi non dichiarati

La Guardia di Finanza abruzzese ha fatto un bilancio dell'attività operativa nel 2011 nella nostra regione. Scoperti oltre 500 milioni di euro di ricavi non dichiarati, 5 milioni di Irpef non versata e evasione Iva pari a 53 milioni di euro.

L'attività del Comando Regionale e dei Comandi Provinciali ha permesso di denunciare 288 soggetti fra persone fisiche e aziende, con decine di proposte di sequestri di beni mobili ed immobili pari a 54 milioni di euro.

Quasi 2000 le verifiche effettuate, con casi di evasione fiscale internazionale, elusione fiscale, oltre a 250 evasori totali e paratotali.

Grande impegno anche sul fronte del lavoro nero, con la scoperta di 217 lavoratori irregolari e 95 in nero.

Chiuse 47 attività commerciali che non facevano scontrini e fatture. Intenso il lavoro anche per quanto riguarda il settore giochi e scommesse, con 15 videopoker sequestrati, 45 videogames e 3 slot machine, con alterazioni nel software. Denunciate in questo caso 27 persone.

"Nel 2012 la G. di F. punterà a garantire ulteriormente la qualità degli interventi attuando una più diffusa aggressione dei patrimoni degli evasori.

Tuttavia, siamo sempre più convinti che quello della “legalità fiscale” è un messaggio che deve passare attraverso i cittadini. E’ indispensabile la collaborazione di tutti i cittadini onesti che devono far valere i loro diritti chiedendo, ad esempio, la regolare emissione di uno scontrino/fattura/ricevuta fiscale
." ha sottolineato il Comando Regionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abruzzo, evasione fiscale: 500 milioni di ricavi non dichiarati nel 2011

IlPescara è in caricamento