rotate-mobile
Cronaca

Abbattimento barriere architettoniche: il Comune c'è

Pescara è la prima città d'Abruzzo a istituire un tavolo per l'abbattimento delle barriere architettoniche. Diodati: "Dall'86 nessuno aveva mai applicato la normativa"

La giunta comunale di Pescara ha recepito la normativa del 1986 in merito all'abbattimento delle barriere architettoniche e lo ha fatto, con una delibera approvata nei giorni scorsi, come prima citta' d'Abruzzo.

Il provvedimento di giunta istituisce il Tavolo sulla disabilita' e fornisce linee di indirizzo per l'avvio del percorso di realizzazione del Piano per l'eliminazione delle barriere architettoniche (Peba) come ha annunciato l'assessore alle Politiche Sociali Giuliano Diodati.

"Pur con un atto di indirizzo - ha detto l'assessore - compiamo un passo concreto che nessuno in Abruzzo aveva mai fatto prima, affinche' Pescara fra qualche anno diventi una citta' accessibile, a tutti. Nell'arco di sei mesi la decisione presa ci portera' a compilare il Peba. Il tavolo di lavoro sara' doppio: quello dei dirigenti comunali, quindi piu' tecnico, e quello con tutte le associazioni impegnate nel campo delle disabilita' e le associazioni di categoria come ingegneri, geometri e architetti, per redigere il Piano, che potrebbe essere pronto entro giugno prossimo. Nell'arco di questo mandato provvederemo a realizzare una mappatura della situazione, perche' stiamo studiando anche gli strumenti per intervenire e trovare risorse per coprire gli interventi".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattimento barriere architettoniche: il Comune c'è

IlPescara è in caricamento