Cronaca

42enne di Pescara ai domiciliari per truffa e ricettazione

L'uomo, come disposto dal magistrato di Sorveglianza de L'Aquila, deve espiare una pena residua di 1 anno e 3 mesi. I fatti che gli vengono contestati sono stati commessi nella nostra città tra il 2006 e il 2009

La Squadra Mobile della Polizia di Pescara ha eseguito un’ordinanza emessa dal magistrato di Sorveglianza de L’Aquila nei confronti di un 42enne del capoluogo adriatico.

L'uomo deve espiare una pena residua di 1 anno e 3 mesi di detenzione domiciliare per i reati di truffa e ricettazione.

I fatti che gli vengono contestati sono stati commessi a Pescara tra il 2006 e il 2009.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

42enne di Pescara ai domiciliari per truffa e ricettazione

IlPescara è in caricamento