Cronaca

Sorpresi con 3 kg di stupefacenti destinati allo spaccio nell'area metropolitana fra Pescara e Chieti: arrestati

In manette sono finiti due giovani residenti a Montesilvano e Pescara arrestati dai carabinieri del nucleo investigativo di Chieti

Erano pronti ad immettere sulla piazza dell'area metropolitana fra Pescara e Chieti oltre 3 kg di stupefacenti fra marijuana e hashish, ma sono stati arrestati dai carabinieri di Chieti. In manette sono finiti due 21enni, uno originario di Atessa ma residente a Pescara e domiciliato a Montesilvano, e uno originario di Potenza e domiciliato a Pescara, entrambi noti alle forze dell'ordine.

I militari, hanno recuperato lo stupefacente in due garage in uso alla coppia di spacciatori, uno a Francavilla al Mare e l'altro a Pescara. Sequestrati anche 10.500 euro in contanti. Entrambi si trovano ai domiciliari. L'attività di indagine dei militari teatini fa parte di un più ampio servizio di controllo per contrastare lo spaccio di droga in tutta la provincia di Chieti, seguendo i movimenti di alcuni tossicodipendenti che li hanno portati al garage di Francavilla. Ieri i due arrestati sono stati pedinati e fermati rispettivamente a Montesilvano e Pescara trovandoli in possesso di diversi involucri pronti per la vendita. Con le perquisizioni nei garage e nelle rispettive abitazioni è stato recuperato il grosso quantitativo di stupefacenti, il denaro e l'attrezzatura per il confezionamento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpresi con 3 kg di stupefacenti destinati allo spaccio nell'area metropolitana fra Pescara e Chieti: arrestati

IlPescara è in caricamento