rotate-mobile
Vendita e Affitto

Nuda proprietà: cos’è e vantaggi (per il futuro)

Chi ha acquista una nuda proprietà diventa il proprietario dell’immobile, mentre il diritto di godimento è mantenuto da chi ha ceduto l’abitazione e dura tutta la sua vita

La nuda proprietà consiste nell’acquisto di un immobile senza poterlo godere effettivamente, quindi senza poterlo usufruire. In poche parole consiste in una forma di investimento con vantaggi futuri.

Il vantaggio è quello di poter acquistare una casa a un costo ridotto, per usufruire di questa forma di investimento in futuro.

Come funziona

Chi ha acquista una nuda proprietà diventa il proprietario dell’immobile, mentre il diritto di godimento è mantenuto da chi ha ceduto l’abitazione e dura tutta la sua vita. Quest’ultimo gode dell’usufrutto.

Il prezzo di vendita di una nuda proprietà è pari al valore della casa senza l’usufrutto.

L’usufruttuario potrà quindi incassare quanto pattuito con la cessione, continuando ad abitare nella casa; in alternativa può anche riscuotere l’affitto nell’ipotesi di locazione a soggetti terzi.

Si tratta di una forma di investimento molto utile e conveniente soprattutto quando si acquista un’abitazione, ad esempio, per un minore. Quest’ultimo potrà usufruirne, teoricamente, quando sarà più grande e l’usufruttuario sarà scomparso.

Quando subentra il nuovo proprietario?

Il nuovo proprietario può subentrare nella nuda proprietà quando il venditore muore. Tuttavia ci sono delle condizioni da rispettare.

Può subentrare quando:

  • l’usufruttuario non utilizza più l’abitazione per almeno 20 anni
  • l’immobile subisce una distruzione parziale o totale
  • si accerta un abuso da parte dell’usufruttuario

Valutazioni e requisiti

Il principale aspetto da analizzare è l’età del venditore. Più sarà anziano e maggiore diventerà il prezzo della cessione.

L’atto di vendita si effettuerà dinanzi al notaio. Non si effettueranno scritture private.

Il pagamento può avvenire in un’unica soluzione o a rate, sempre dopo che le parti si sono messe d’accordo.

La manutenzione ordinaria è a carico dell’usufruttuario, mentre quella straordinaria (ristrutturazioni e rifacimenti) è competenza del nudo proprietario. L’usufruttuario deve anche pagare le tasse comunali, quindi Irpef, Imu e Tari.

Calcolo della nuda proprietà

Si effettua una perizia professionale, per accertare il valore di mercato della casa. Al prezzo si applica un coefficiente che dipende dall’età dell’usufruttuario. Tutti i coefficienti sono decisi a cadenza periodica dal Ministero dell’Economia, prendendo spunto dall’aspettativa di vita in Italia e dal tasso di interesse legale in vigore in quel momento.

Prodotti online

Usufrutto e nuda proprietà

Nuda proprietà

Investire nelle Nude Proprietà

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuda proprietà: cos’è e vantaggi (per il futuro)

IlPescara è in caricamento