Come far vivere a lungo la Stella di Natale

Di solito ha grandi fiori rossi, dai petali che sembrano vellutati, ma esistono anche altre varianti, come la rosa o la bianca

Photo by Stars For Europe

La pianta simbolo delle festività è la Stella di Natale, o Poinsettia. Di solito ha grandi fiori rossi, dai petali che sembrano vellutati, ma esistono anche altre varianti, come la rosa o la bianca. Ciò che conta è sapersene prendere cura e questo vale sia per la Stella di Natale sia per tutte le altre piante da appartamento e da esterno.

Infatti si pensa che sia una pianta che possa avere spazio in casa solo fino alla fine delle feste, ma in effetti può durare molto più a lungo. Come? Vi sveliamo i consigli di Stars for Europe, iniziativa di marketing fondata dai coltivatori europei di poinsettia, che ci indica 3 suggerimenti per non far appassire la nostra Stella di Natale.

1-La Stella di Natale deve essere in buono stato

Quando si acquista una pianta, qualunque essa sia, bisogna assicurarsi che stia bene. Quindi, quando si acquista la Stella di Natale bisogna fare sempre attenzione che sia stata conservata all’interno del negozio e in un luogo protetto dalle correnti d’aria e dal freddo.

Le temperature inferiori ai 12 gradi causano danni che, sebbene non visibili all'inizio, possono provocare la caduta delle foglie della Stella di Natale una volta trasportata a casa. È importante anche il confezionamento, che dovrà essere accurato per un trasporto sicuro. 

2-La posizione migliore per la Stella di Natale in casa

La Stella di Natale per poter fiorire rigogliosa ha bisogno di un posto caldo e luminoso e ben protetto dagli spifferi, come ad esempio un davanzale. La temperatura ideale della stanza deve essere tra i 15 e i 22 gradi.

È importante fare attenzione ai colpi d’aria: prima di aprire la finestra per arieggiare la stanza, ricordarsi di spostare la pianta in un angolo protetto per evitare danni permanenti.

3-Non esagerare con l’acqua

La Stella di Natale non necessita di molta acqua. È importante che le sue radici non siano né troppo asciutte né troppo bagnate.

Per annaffiarla, bisogna versare con moderazione un po’ d’acqua a temperatura ambiente ogni due o tre giorni. Non dare mai alla pianta più acqua di quanta il terreno possa assorbire e rimuovere l'acqua in eccesso nel vaso o nel sottovaso non più di 15 minuti dopo l'irrigazione. Un sovraddosaggio d’acqua potrebbe portare a problemi di ristagno, facendo marcire l’apparato radicale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Stella di Natale rappresenta una buona idea regalo natalizia per amici e parenti, quindi seguite questi consigli e farete un figurone. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano cottura a induzione: perché sceglierlo, vantaggi e svantaggi

  • Come eliminare la ruggine in casa e come prevenirne la formazione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento