Orchidee, come curarle: 4 metodi insoliti da provare e come travasarle

Soluzioni nutrienti per orchidee vigorose

@unsplash

A tutti è capitato di ricevere o comprare un’orchidea in fiore, ma la fioritura non dura per sempre. I fiori secchi cadono ma la pianta resta viva, motivo per cui è bene prendersene cura in attesa che fiorisca nuovamente.

La fioritura, infatti, avviene due volte l’anno, in primavera e in autunno. Vediamo come curare l’orchidea ma anche come effettuare il travaso.

Buccia di banana

La banana è un frutto facilmente reperibile, presente in quasi tutte le case, ed è un superfood. È altamente nutriente e molte delle sue proprietà sono contenute nella buccia. Prima di buttarla, quindi, strofinate la parte interna sulle foglie dell’orchidea, così da farle tornare brillanti rimuovendo le macchie e per sprigionare tutte le sue buone sostanze.

Zucchero e miele

Unire in una ciotola un paio di cucchiai di zucchero, uno di miele e aggiungere dell’acqua bollente per far scioglier gli ingredienti. Infine spremere il succo di mezzo limone. Inzuppare un tovagliolo o un vecchio panno pulito nel composto e strofinarlo sulle foglie: sarà un ottimo sciroppo nutriente per l’orchidea.

Come coltivare un avocado

Acqua e latte

Prendere un bicchiere, mettere un cucchiaio di acqua, uno di latte e mescolare. Sempre con un vecchio panno pulito, bagnarlo nel liquido e passarlo sulle foglie, per pulirle e tenerle lontane da possibili funghi.

Scarti di infuso

Mettere in una ciotola gli scarti di un infuso e aggiungere dell’acqua bollente. Lasciar raffreddare il liquido e poi aggiungere il succo di mezzo limone. Filtrare il liquido con un passino e trasferire il fluido in una ciotola ampia, in cui mettere a bagno il vaso con l’orchidea. Il liquido si potrà passare anche sulle foglie e servirà per dare forza alla pianta.

Come travasare un’orchidea

Per travasare un’orchidea è necessario innanzitutto procurarsi un vaso trasparente, perché il sole deve illuminare anche le radici. Ora togliere delicatamente l’orchidea dal vaso in cui si trova e con dell’acqua togliere via la terra dalle radici. Quelle marce andranno tagliate.

Preparare nel nuovo vaso trasparente un composto di argilla e terriccio per orchidee. Sempre con estrema cautela, inseriamo la pianta nel nuovo terriccio, che dovrà essere inserito anche all’interno delle radici. Innaffiare e posizionare in un luogo luminoso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’effetto pandemia su chi vuole acquistare casa: vige la prudenza, ma non a Pescara

  • Bonus verde 2021: cos’è e come ottenerlo per rinnovare il giardino

  • Ortensia, pianta dell’amore: come coltivarla e farla fiorire ogni anno

  • Pulire con il vapore, il modo migliore per igienizzare tutte le superfici e i tessuti

  • Scope elettriche: le migliori per pulire rapidamente ogni angolo di casa

Torna su
IlPescara è in caricamento