Insetti dannosi per le piante: come difendere il “verde” casalingo

Le piante da giardino o da orto, in vaso o a terra, possono essere aggredite da alcuni insetti dannosi

Se amate il vostro spazio verde in casa, oltre a curarlo, fareste bene anche a proteggerlo. Le piante da giardino o da orto, in vaso o a terra, possono essere aggredite da alcuni insetti dannosi. Quali sono e come difenderle? Vediamo insieme qualche piccolo trucchetto per proteggere le piante e non mettere a rischio il nostro polmone green homemade.

Intervenire preventivamente e tempestivamente

Prevenire è meglio che curare, recitava un noto spot televisivo, e vale per ogni male, anche per l’antipatico binomio piante-insetti. Per far sì che foglie e fiori non subiscano danno, spesso irreparabili, bisogna prevenire utilizzando il più possibile prodotti naturali. Ma quando l’attacco è importante e aggressivo, conviene agire con qualcosa di più forte, quindi prodotti chimici.

Per capire meglio come intervenire per difendere le piante dagli insetti, conosciamo meglio le varie categorie di “aggressori”.

Afidi

Sono insetti di colore verde o nero, attaccano soprattutto le foglie che, in poco tempo, ingialliscono e cadono. La soluzione per rimediare alla loro aggressione è quella di usare ingredienti naturali per preparare insetticidi a base di infuso di aglio o cipolla che contengono azadiractina.

Mosche bianche (Aleuroididi)

Hanno ampie ali e sono bianche: colpiscono in particolar modo pomodori e melanzane ma anche altri ortaggi. Si comportano allo stesso modo delle Afidi e per sbarazzarsene, servono prodotti a base di azadiractina presente anche nell’olio di soia.

Cimici

Le cimici sono verdi, abbastanza grandi e presentano un odore sgradevole. Possono colpire foglie e frutti, rovinandoli e lasciando dei punti gialli. Per eliminare le cimici conviene utilizzare insetticidi a base di ortica, aglio o nicotina. Conviene intervenire la mattina presto, quando le cimici sono meno attive.

Acari

Piccoli ragnetti rossi o marroni che si nutrono della linfa delle foglie e delle parti più tenere delle piante. Le sottili ragnatele che formano attorno alle piante, ci avvertono della loro presenza. Sul fogliame, poi, si noteranno puntini gialli e rossi. Per prevenire la loro comparsa, conviene concimare e innaffiare le piante. Se non avete fatto in tempo, per eliminarli bisogna diluire in mezzo litro d’acqua, due cucchiai di peperoncino di cayenna e qualche goccia di sapone di Marsiglia. Vaporizzare sulle piante colpite.

Cocciniglia

Attacca principalmente le piante con fiori, colonizza quelle ornamentali, gli alberi da frutto e persino le piante grasse. Per liberare la pianta da questo insetto bisogna usare l'olio bianco che, vaporizzato sulle piante, crea una patina e soffoca gli insetti. Anche preparati naturali a base di oli essenziali come l’olio di tè sono molto utili, specie se passati direttamente sulle foglie per una settimana almeno.

Lepidotteri

Sono larve di farfalle, depositate sotto le foglie o sui fusti, che si nutrono del materiale vegetale, causando il deperimento delle piante colpite. Per eliminare i lepidotteri, bisogna agire manualmente o usare insetticidi biologici, come l’olio di neem.

Prodotti per eliminare gli insetti dalle piante

Olio di neem

Piretro

Insetticida a base di ortica

Olio di Neem Spray

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come allontanare le cimici da casa ed evitare un’invasione

  • Furti in casa: 10 consigli per evitare brutte sorprese

  • Quando si accendono i riscaldamenti centralizzati a Pescara? La data

  • Finestre nuove: detrazioni fiscali del 50% per cambiare gli infissi e contrastare il freddo

Torna su
IlPescara è in caricamento