Venerdì, 17 Settembre 2021
Domotica

Come scegliere la lavastoviglie giusta e adatta alle proprie esigenze

Ormai presente in quasi tutte le abitazioni

Elettrodomestico ormai presente in quasi tutte le abitazioni, la lavastoviglie è diventata per molti indispensabili, sia per grandi famiglie che per single. Adatta per risparmiare tempo e inutili sprechi di acqua, è perfetta sia per lavare perfettamente pentole e padelle molto sporche che calici e bicchieri di ogni tipo. Infatti presenta vari tipi di lavaggi, più o meno lunghi, che sfruttano diverse temperature a seconda delle esigenze.

In commercio ce ne sono moltissime, di tanti marchi e prezzi, ma come scegliere la lavastoviglie giusta? Per riuscirci, bisogna conoscere le caratteristiche dei diversi modelli in vendita.

Tipologie di lavastoviglie

Esistono essenzialmente tre tipologie di lavastoviglie in commercio:

  • lavastoviglie standard – dimensioni 80x60x60 cm, lava da 14 a 16 coperti
  • lavastoviglie slim - dimensioni medie sono 80x45x60 cm
  • lavastoviglie compatta – molto piccola, si può posizionare anche sul piano di lavoro, lava da 4 a 6 coperti

Incasso o libera installazione

Meglio una lavastoviglie a incasso o a libera installazione? Se quest’ultima si inserisce dove si vuole e necessita di pochi accorgimenti, quella a incasso da inserita nel mobile e l’anta deve essere ancorata al pannello. È anche possibile scegliere la lavastoviglie parzialmente integrata, che si inserisce quindi nel mobile ma ha un suo pannello con comandi a vista.

Programmi della lavastoviglie

Ci sono vari programmi all’interno delle lavastoviglie in commercio. Oltre a quelli indispensabili, a cominciare dall’auto (con prelavaggio e asciugatura) ce ne sono tanti altri.

Baby care. Si tratta di un lavaggio ad altissime temperature, in grado di rimuovere il 99,9% di batteri. È utile, infatti, anche per lavare e igienizzare i giocattoli.

Cristalli. Un programma pensato per bicchieri in vetro e cristalli, che sono ultra delicati e sui quali è meglio non lasciare aloni.

Eco. Si svolge a basse temperature e usa poca acqua.

Mezzo carico. È un lavaggio più breve degli altri e consuma meno acqua ed elettricità.

Silenzioso. Un programma che riduce il livello di decibel della lavastoviglie, adatto soprattutto quando i piatti sono mediamente sporchi.

Caratteristiche extra

Ci sono anche altre caratteristiche che rendono una lavastoviglie migliore di un’altra:

  • Cestelli regolabili: sono dotati di leve che permettono di alzare e abbassale il cesto per facilitare l’inserimento di pentole e padelle
  • Asciugatura a Zeolie: alcuni modelli di ultima generazione hanno all’interno questo particolare programma che raccoglie l’umidità della vasca rilasciando il calore per facilitare l’asciugatura di piatti o bicchieri
  • Display digitale: ci informa sullo stato del programma e su eventuali problemi dell’elettrodomestico
  • Illuminazione a led: permette di illuminare l’interno della lavastoviglie e avere una visione migliore
  • Spegnimento automatico: la lavastoviglie si spegne alcuni minuti dopo il termine del programma
  • Sistema wi-fi: alcuni modelli di ultima generazione si collegano a smartphone e tablet per poterli utilizzare anche da remoto

Prodotti online

Lavastoviglie da incasso

Lavastoviglie libera installazione

Lavastoviglie scomparsa totale

Mini lavastoviglie

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come scegliere la lavastoviglie giusta e adatta alle proprie esigenze

IlPescara è in caricamento