Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Domotica

Bonus condizionatori 2021, come ottenerlo: la guida

Consente di ottenere uno sconto del 50% o del 65%, senza limiti Isee

Il nuovo bonus condizionatori 2021 è una misura economica a sostegno di tutti coloro che vogliono installare in casa un impianto di raffrescamento. Consente di ottenere uno sconto del 50% o del 65%, senza limiti Isee, per acquisti effettuati e dimostrabili entro il 31 dicembre 2021. Il bonus è valido per un nuovo acquisto o sostituzione di un vecchio climatizzatore con uno a pompa di calore o a risparmio energetico.

Come funziona il bonus

L’agevolazione del 50% spetta a tutti, al di là di possibili lavori di ristrutturazione. Ciò che conta è che:

  • il climatizzatore sia appartenente alla classe energetica A+
  • il risparmio energetico sia accertato

Il bonus del 65% si ottiene solamente se si sostituisce il vecchio apparecchio con un nuovo impianto a pompa di calore per la climatizzazione invernale ed estiva, appartenente ad una classe energetica superiore.

Il massimo importo detraibile è di 46.154 euro, che si recupera in 10 rate annuali.

Beneficiari del bonus condizionatori

Possono beneficiare del bonus:

  • persone fisiche
  • partite Iva
  • condomini
  • istituti autonomi per le case popolari
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa
  • proprietari dell’immobile
  • locatori con regolare contratto di affitto
  • soggetti che hanno l'usufrutto o il comodato d'uso dell'immobile e sul quale sostengono le spese
  • familiare convivente del proprietario dell’immobile

Come richiedere il bonus condizionatori

Si può fare richiesta del bonus attraverso la dichiarazione dei redditi, tramite il modello 730, o come sconto immediato. In entrambi i casi pagamento e installazione devono essere saldati attraverso:

  • bonifico bancario ordinario o postale
  • bonifico parlante
  • finanziamento

Non sono, invece, ammessi pagamenti con carta di credito, bancomat, assegni e contanti.

Condizionatori e superbonus 110%

Si può ottenere il superbonus del 110% se si effettua la totale sostituzione del vecchio impianto di riscaldamento/raffreddamento a favore di un nuovo che grazie all’attestato di prestazione energetica (Ape) certifichi il miglioramento di almeno due classi dell’edificio attraverso l’installazione di:

  • impianti centralizzati per il riscaldamento o il raffrescamento a pompa di calore compresi gli impianti ibridi
  • impianti geotermici anche abbinati a quelli fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo
  • impianti di microgenerazione

La detrazione si applicherà sulle spese documentate sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021 su un importo massimo di 30.000 euro da ripartire in cinque quote annuali uguali.

Prodotti online

Climatizzatore con funzione di riscaldamento e raffreddamento

Climatizzatore fisso con sistema WiFi

Condizionatore a parete

Climatizzatore fisso Dual Split

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus condizionatori 2021, come ottenerlo: la guida

IlPescara è in caricamento