Martedì, 21 Settembre 2021
Salute

I pericoli del ventilatore, che ognuno dovrebbe conoscere

Causano disidratazione

Rispetto al climatizzatore, il ventilatore è più economico. Ecco perché è presente in molte abitazioni, sia come alternativa al condizionatore che come unica soluzione. Tuttavia, anche se può sembrare innocuo, nasconde comunque pericoli e controindicazioni che bisogna conoscere, prima di usarlo erroneamente. In poche parole possono far male alla salute.

“I ventilatori meccanici accelerano soltanto il movimento dell’aria ma non abbassano la temperatura ambientale. In questo modo la temperatura percepita diminuisce e, pur dando sollievo, i ventilatori stimolano la sudorazione e aumentano il rischio di disidratazione, se la persona esposta non assume contemporaneamente grandi quantità di liquidi”, specifica il Ministero della Salute.

Il problema si avverte soprattutto di notte, quando difficilmente si ha la coscienza di alzarsi dal letto per bere acqua e combattere la disidratazione. Il rischio è quello di svegliarsi al mattino con mal di gola e occhi e bocca secchi.

“In particolare, quando la temperatura interna supera i 32°C, l’uso del ventilatore è sconsigliato perché non è efficace per combattere gli effetti del caldo e può avere effetti negativi aumentando la disidratazione.”

Si può usare comunque il ventilatore, ma a distanza e attivando l’opzione rotazione. Tenere il ventilatore fisso sul corpo, può comportare problemi di mobilità il giorno seguente.

Attenzione poi alle persone allergiche, perché la ventola sposta polveri e allergeni da un angolo all’altro, il che può risultare molto pericoloso per chi soffre di allergie. Motivo per cui è sempre necessario pulire il ventilatore correttamente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I pericoli del ventilatore, che ognuno dovrebbe conoscere

IlPescara è in caricamento