rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Salute

Miopia nei bambini: come proteggere la vista dei più piccoli

Meno dispositivi digitali

I dispositivi moderni, sempre più nelle mani dei più piccoli, aumentano il rischio di sviluppare la miopia nei bambini. È quanto emerge da un recente studio pubblico su Lancet Digital Health, realizzato comparando 33 ricerche diverse.

Il rischio aumenta del 30% in caso di esposizione a smart device, e fino all’80% se i bambini sono frequentemente esposti a smartphone, tablet e pc. I più piccoli, secondo i ricercatori, usano in modo smodato e scorretto questi dispositivi, senza pausa alcuna. Stando ai recenti studi, entro il 2050, la metà della popolazione mondiale soffrirà di miopia.

Cosa fare? Come prevenire la miopia nei bambini? È necessario invertire la tendenza evitando di esporli troppo allo schermo di tv e device. Vi riveliamo i consigli del dottor Michele Fortunato, presidente dell’Associazione Italiana di Oculisti Pediatri e Pediatri e vicepresidente della Società di Oftalmologia Italiana.

Cos’è la miopia? “La miopia è un difetto refrattivo che non permette al paziente una buona visione da lontano, ma una buona visione da vicino. È dovuta al fatto che i raggi provenienti dall’infinito non vanno a fuoco sulla retina, ma al davanti, e quindi generalmente chi ne soffre “strizza gli occhi” per poter mettere a fuoco o avvicina gli oggetti al viso o si avvicina per vedere meglio, ad esempio alla tv o alla lavagna”.

Spiega il dottor Fortunato che la miopia si può presentare alla nascita, allora si dice miopia congenita. Si può sviluppare per trasparenza di cornea o cristallino (d’indice), o più comunemente per la crescita del bulbo oculare (evolutiva).

Con la miopia, così come con l’ipermetropia, si vede male e sfocato. Nel primo caso il bulbo è troppo lungo, nel secondo corto.

La causa potrebbe essere, al giorno d’oggi, l’utilizzo eccessivo di device digitali. Questi riducono la produzione del neurotrasmettitore “dopamina” che a sua volta riduce la crescita del bulbo oculare nei bambini. Ecco perché sono in aumento i minori colpiti da miopia.

Inoltre il dottor Fortunato avverte che un abuso dei device digitali può portare a una scarsa lacrimazione, quindi alla secchezza oculare. Aumenta la stanchezza visiva (astenopia), la cefalea da sforzo accomodativo insonnia.

Per quanto tempo i bambini utilizzare un device digitale senza rischi? Non esiste un tempo massimo ma il dottor Fortunato consiglia i tablet agli smartphone per circa 30-40 minuti e mai utilizzarli al buio, o comunque di sera, perché potrebbero dare problemi nell’addormentamento.

Come prevenire la miopia nei bambini? Il dottor Fortunato consiglia di aumentare l’esposizione dei bambini all’aria aperta, perché la luce solare stimola la produzione di dopamina.

Ai genitori, se c’è familiarità per difetti refrattivi, il dottor Fortunato consiglia, di effettuare una buona ecografia al terzo mese di gravidanza con misurazione della lunghezza del bulbo oculare. In seguito effettuare alla nascita la prima visita oculistica con un oculista pediatra, come raccomandato dall’Associazione Italiana di Oculisti Pediatri e Pediatri e dall’Association Internationale pour l’Enfance et la Rehàbilitation Visuelle, e seguirne poi il timing consigliato. Ottenere presto una diagnosi, aiuterà a correggere o mantenere sotto controllo il difetto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miopia nei bambini: come proteggere la vista dei più piccoli

IlPescara è in caricamento