rotate-mobile
Cura della persona

Maskne, l’acne da mascherina: cos’è e come combatterlo

L’uso prolungato da mascherina può causare irritazioni, dermatiti e brufoletti

La mascherina, che è ormai diventata parte integrante delle vite degli italiani, ma oltre a proteggere è anche un dispositivo che sta creando non pochi problemi alla pelle. La comparsa di brufoletti e possibili irritazioni sono all’ordine del giorno. Ecco perché si parla di maskne, letteralmente acne da mascherina.

Riguarda tutti, donne e uomini, anche i bambini, motivo per cui è importante riuscire a tenere a bada il problema, possibilmente evitandolo del tutto ma sempre rispettando le disposizioni di sicurezza anti-Covid.

Cause dell’acne da mascherina

L’uso prolungato da mascherina può causare irritazioni, dermatiti e brufoletti. Tutta colpa dell’ambiente umido che si forma al suo interno, che è favorevole ai batteri.

Anche l’attrito della mascherina sulla pelle rende quest’ultima più vulnerabile. In questo modo i batteri penetrano nei pori, irritano l’epidermide ed è favorita anche la produzione di sebo.

Prevenzione e rimedi

Se si ha una pelle acneica o molto delicata, è opportuno scegliere una mascherina aderente – devono essere sempre ben coperti naso, bocca e mento – ma comoda. Meglio sceglierne una che sia traspirante in cotone o seta, mentre vanno evitate quelle in tessuto sintetico.

Se possibile, cercate di far respirare la pelle per una decina di minuti ogni 4 ore di utilizzo, se indossate la mascherina tutto il giorno. In questo intervallo potreste utilizzare dei fazzoletti, per asciugare l’umidità, o delle salviettine sebo-assorbenti così come dell’acqua termale, per reidratare e lenire l’epidermide.

Per quanto riguarda i rimedi, è consigliabile usare l’acqua termale tutti i giorni così come fare una maschera all’argilla (verde, bianca o rosa) almeno una volta alla settimana, perché in grado di lenire le infiammazioni e contrastare i brufoletti.

Il tea tree oil è ottimo come purificante e anti-batterico, ma attenzione a non utilizzarlo puro sul viso. Bastano pochissime gocce da aggiungere alla crema idratante.

Anche il gel d’aloe vera è utile come idratante, rinfrescante e lenitivo ed è anche leggerissimo e di facile assorbimento.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maskne, l’acne da mascherina: cos’è e come combatterlo

IlPescara è in caricamento