Mani curate anche a casa: come togliere il semipermanente o il gel

Dopo tante settimane chiuse in casa, chi ha sulle unghie lo smalto semipermanente o gel probabilmente avrà intenzione di rimuoverlo

Dopo tante settimane chiuse in casa, chi ha sulle unghie lo smalto semipermanente o gel probabilmente avrà intenzione di rimuoverlo. Si può fare senza l’aiuto dell’estetista?

Sì, si può, ma bisogna essere pazienti e utilizzare i giusti strumenti per non rovinare le mani e pentirsene. Per togliere il semipermanente o il gel serviranno:

Si inizia con il buffer, sempre presente nei kit gel semipermanente, delicatamente sulla superficie dell'unghia così da togliere lo strato lucido e permettere all'acetone di penetrare nello smalto; a questo punto, prendi un dischetto struccante, taglialo a metà e imbevilo nel solvente, poi appoggialo sull'unghia e fissalo alle dita utilizzando della carta stagnola.

Ripeti lo stesso procedimento per tutte le dita e lascia in posa l'impacco per almeno 20 minuti; per rendere più semplice questo passaggio, prova a partire dalla mano con cui sei meno pratica, così che sarà poi più facile lavorare sull'altra mano.

Come fare la pedicure da soli

Passato il tempo di posa, rimuovi uno alla volta sia la carta stagnola che i dischetti: sulle unghie l'acetone avrà ammorbidito lo smalto, che potrai facilmente eliminare utilizzando la parte obliqua del bastoncino d'arancio, partendo da un angolo dell'unghia per poi proseguire verso l'alto. Per concludere, ripassa il buffer sulla superficie dell'unghia, per levigarla e renderla completamente uniforme e lucida, e applica un olio rinforzante.

Consigli

Ricorda che il buffer deve essere sempre passato delicatamente, evitando sfregamenti eccessivamente energici che possono rovinare la superficie dell'unghia, rendendola debole e incline allo sfaldamento. 

Opta per una lima non troppo dura e procedi con movimenti delicati e dolci, per non limare eccessivamente la superficie dell'unghia. Questo, infatti, è un errore comune, dovuto anche dalla polvere in eccesso che si forma sull'unghia: per questo motivo ti consiglio di rimuovere l'eccesso di polvere con una spazzolina, così da lavorare sempre sull'unghia pulita. 

Inoltre, è fondamentale prendersi cura dell'unghia dopo la rimozione dello smalto: applica sempre uno smalto nutriente e/o indurente, che andrà a rinforzare la base dell'unghia prevenendone lo sfaldamento, poi utilizza una crema o un olio per cuticole tutto intorno all'unghia per nutrire e idratare a fondo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • L'Abruzzo è una delle regioni potenzialmente interessate dal rientro incontrollato del razzo cinese

  • Da Pescara alla conquista dell’Italia: l’innovativo marketplace di sapori locali si espande

  • Cepagatti in lutto per Luca Farinaccia, il giovane se n'è andato a soli 29 anni

  • Incidente in autostrada A14, si ribalta con il furgone e muore poco dopo in ospedale: vittima un giovane di Città Sant'Angelo

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, ragazza perde il controllo dell'auto e si ribalta

Torna su
IlPescara è in caricamento