Tutti i passaggi per eliminare i pidocchi dai bambini

Soprattutto quando inizia la scuola e quando i bambini frequentano posti al chiuso, come oratori e ludoteche

Chi crede che sia colpa di una scarsa igiene personale, è in errore. I bambini che contraggono i pidocchi non sono sporchi ma semplicemente aggrediti da questi parassiti, che proliferano soprattutto in determinati ambienti, spazi chiusi come scuole, oratori e ludoteche. E allora, come eliminare i pidocchi? Abbiamo realizzato una piccola guida per aiutare gli adulti, in particolar modo i genitori, a rimuovere questi esserini, evitando a loro volta di esserne vittime.

Ricordiamo che i pidocchi attaccano principalmente bambini dai 3 agli 11 anni. Si diffondono velocemente ma non c’è modo di prevenirli. I pidocchi vivono solo sul corpo di altre persone, altrimenti morirebbero.

Come riconoscere l’infestazione dei pidocchi, o pediculosi

I sintomi per riconoscere la pediculosi sono: arrossamento cutaneo e prurito. Per combatterla, si possono utilizzare polveri, mousse, gel e shampoo, che sarà il medico a prescrivere.

I passaggi per eliminare i pidocchi

Innanzitutto bisogna individuare la zona colpita, ispezionando il cuoio capelluto con un pettinino a denti strettissimi. Se i pidocchi possono essere facilmente rimossi, le uova no, perché sono attaccate al capello attraverso una sostanza adesiva.

Bisogna, dunque, utilizzare il prodotto anti-pidocchi, metterlo sulla zona, lasciarlo agire e dopo il trattamento usare nuovamente il pettinino per rimuovere pidocchi e uova.

In seguito è importante disinfettare ogni cosa, in particolar modo abiti e biancheria e qualsiasi altro oggetto che sia stato a contatto con l’infestato. Gli accessori per capelli potete metterli in ammollo in una soluzione di acqua bollente e sapone.

Ripetere il trattamento secondo quanto riportato sul foglietto illustrativo.

Falsi miti

Quando si parla di pidocchi, in molti hanno dimostrato di avere delle convinzioni del tutto errate. Ecco quali:

  • tagliare i capelli, pratica non necessaria;
  • usare un antiparassitario per la prevenzione, che farebbe più male che bene per la propria salute;
  • curare maggiormente l’igiene personale, che è utile ma non per prevenire i pidocchi;
  • i pidocchi saltano, non è vero, perché si spostano solamente col contatto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

Torna su
IlPescara è in caricamento