rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Alimentazione

Zenzero: le mille proprietà della radice asiatica e le controindicazioni

Tante proprietà benefiche ma anche qualche controindicazione

Ormai da tempo lo zenzero è diventato uno dei tanti alleati del proprio benessere. Pianta erbacea di origine asiatica, la radice di zenzero vanta molteplici benefici e c’è persino chi la definirebbe miracolosa. Questo perché ha proprietà sgonfianti, antiossidanti ed è persino di ridurre la nausea in gravidanza, oltre che favorirebbe la perdita di peso.

Proprietà dello zenzero

Di proprietà lo zenzero ne ha diverse e alcune ve le abbiamo già anticipate. Nel dettaglio lo zenzero è:

  • antinfiammatorio
  • antiossidante
  • riduce il gonfiore addominale e l’attività intestinale
  • agisce come gastroprotettore
  • allieva i sintomi del reflusso
  • attenua la nausea in gravidanza
  • riduce gli zuccheri nel sangue
  • favorisce la perdita di peso, migliorando il metabolismo

Come assumere lo zenzero

La radice di zenzero ha un sapore intensissimo, per cui bisogna assumerlo in piccole dosi. Ne basta infatti molto poco da mettere in infusione nell’acqua con una fettina di limone, per aiutare le attività intestinali. Si può poi adoperare per insaporire piatti a base di pesce, verdure e riso e anche per fare dei dolci, come i biscotti.

In commercio, oltre allo zenzero fresco, è possibile trovarlo anche in polvere, disidratato e candito.

Controindicazioni dello zenzero

Può accadere che una persona non tolleri troppo bene lo zenzero e si possono verificare delle reazioni avverse, tutt’altro che piacevoli.

Tra gli effetti collaterali troviamo:

  • bruciore allo stomaco
  • problemi di sanguinamento (lo zenzero ha proprietà anti piastriniche)
  • irritazione dello stomaco
  • diarrea
  • può compromettere la gravidanza, anche se combatte la nausea
  • può causare gonfiore e gas
  • irritazione alla bocca
  • irritazione a pelle e occhi
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zenzero: le mille proprietà della radice asiatica e le controindicazioni

IlPescara è in caricamento