Dieta ed effetto yo-yo: 7 errori che fanno riprendere subito i chili persi

Quando si segue una dieta fai da te, si commettono molte volte terribili errori

Seguire una dieta con una figura professionale esperta in nutrizione, consente di essere sempre controllato, ma se si procede con il fai da te, si commettono molte volte terribili errori, che mandano in fumo i risultati. Farlo ripetutamente, quindi mangiare libero e seguendo un regime duro, conduce al famoso effetto yo-yo. In pratica il corpo prima dimagrisce e poi recupera tutti i chili persi, anche più, in brevissimo tempo, andando ad alterare anche il metabolismo.

Vediamo quali sono i 7 errori comuni di chi segue una dieta.

1.Saltare i pasti

Saltare i pasti principali è controproducente, perché determina una fisiologica carenza di zuccheri, che spinge il cervello a desiderare più cibo per compensazione. In più rallenta il metabolismo.

2.Carboidrati addio

Molte persone credono che i carboidrati, quindi pasta, pizza e pane, fanno prendere peso e gonfino molto. È vero che eliminarli fa perdere peso velocemente, ma è anche vero che, alla lunga, si andrà incontro a una perdita di energia, tessuto muscolare e rallentamento del metabolismo

3.Eliminare i grassi

I grassi sono importanti, proprio come i carboidrati, ma bisogna preferire quelli “buoni”, che sono contenuti principalmente nell’olio Evo, nel pesce e nella frutta secca.

4.Cibi light

Non tutti i cibi dichiaratamente light, lo sono effettivamente. Bisogna sempre leggere le etichette, prima di acquistare un determinato prodotto.

5.Attenzione alle bevande

Per dimagrire e non prendere peso rapidamente, è necessario evitare o limitare le bibite gassate e zuccherate, perché anche queste contribuiscono al gonfiore di pancia e all’aumento di peso.

6.Dormire poco

La scienza lo ha dimostrato con vari studi: dormire poco fa ingrassare, perché non riposare il giusto fa aumentare il senso di fame.

7.Non esagerare con l’attività fisica

Per perdere peso, bisogna fare attività fisica, ma non è necessario esagerare. Vale sempre la regola “il troppo, stroppia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento