rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Attualità

Il Wwf insorge contro le deroghe per gli spostamenti dei cacciatori: "La Regione faccia un passo indietro"

L'associazione ambientalista contesta il provvedimento che di fatto permette ai cacciatori di spostarsi sul territorio regionale anche al di fuori del proprio Comune come previsto dalla zona arancione

Revocare l'ordinanza riguardante le deroghe ai cacciatori che, nonostante la zona arancione in vigore in Abruzzo, potranno spostarsi fuori dal proprio comune e dalla provincia per poter esercitare l'attività venatoria. Ad insorgere contro l'ordinanza del presidente Marsilio e dell'assessore Imprudente è il wwf Abruzzo, che sottolinea come il provvedimento di fatto crei una situazione discriminatoria nei confronti di tutti i cittadini che non possono andare in montagna a fare una passeggiata o escursione, e non possono uscire dal comune per andare a trovare un parente in un comune limitrofo.

 "In un momento critico come quello che stiamo vivendo, quando diversi esercizi commerciali hanno dovuto sospendere l'attività, alcuni ordini di scuola stanno tuttora svolgendo la didattica a distanza e a tutti i cittadini è chiesto di attenersi scrupolosamente alle indicazioni a un gruppo limitato di persone viene concesso di derogare alle norme nazionali e spostarsi a piacimento sul territorio

Filomena Ricci, delegato regionale del Wwf Abruzzo evidenzia poi come la giustificazione addotta dalla giunta regionale sulla necessità di cacciare per conseguire l'equilibrio faunistico sia priva di qualsiasi base scientifica o numerica dimostrabile, ed anzi la caccia sta facendo crescere il numero di cinghiali e i danni alle colture:

La giunta regionale continua a fare certe esternazioni non supportate da alcuna evidenza scientifica né dato oggettivo: basta constatare come la popolazione di cinghiali, nonostante subisca una pressione venatoria ormai costante tutto l'anno tra caccia ordinaria e di selezione e ora anche durante il lockdown, non si riesce affatto a controllare

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Wwf insorge contro le deroghe per gli spostamenti dei cacciatori: "La Regione faccia un passo indietro"

IlPescara è in caricamento