Attualità

Il Wwf Abruzzo sugli incendi attacca la Regione: "Sbagliato tagliare i fondi, la prevenzione va potenziata"

A parlare il delegato regionale Filomena Ricci a seguito degli incendi che hanno interessato non solo Pescara ma molte altre zone della costa abruzzese, comprese le riserve naturali del Chietino

Il sistema di gestione degli incendi, sia durante le emergenze che per la prevenzione, va ripensato in Abruzzo, potenziando invece di tagliare i fondi destinati a questo genere di attività. Lo ha detto il delegato regionale del Wwf Filomena Ricci commentando gli incendi che hanno caratterizzato la giornata di ieri domenica 1 agosto provocando gravi danni non solo nella pineta dannunziana di Pescara ma anche in altre aree protette nella provincia di Chieti. Roghi infatti lungo la costa dei trabocchi nella riserva naturale di Punta dell'Acquabella a Ortona e la pineta di Vallevò a Punta Cavalluccio oltre. Incendi cui si aggiungono quelli sviluppatosi a Fardinola, Penne, Bolognano, Caramanico, Città Sant'Angelo, San Valentino in Abruzzo Citeriore e nel teramano a Montorio al Vomano, Sant'Omero, Mosciano Sant'Angelo.

La critica è rivolta alla giunta Marsilio che ha tagliato i fondi per 200 mila euro, una scelta sbagliata considerando i cambiamenti climatici ormai in corso:

"Non si dovrebbe togliere neppure un euro alle strutture di presidio e di pronto intervento nel territorio- scrive Ricci in una nota- che anzi andrebbero potenziate e messe sempre più in rete con le altre risorse, anche di volontariato, presenti nelle aree protette, nei comuni e nei gruppi di protezione civile.

Incendi partiti contemporaneamente con più inneschi la natura e la bellezza paesaggistica della nostra Regione hanno subito un duro attacco con ferite che resteranno aperte nel territorio per anni. Nell'esprimere vicinanza alle comunità e ringraziando i tanti che ieri sono intervenuti per spegnere le fiamme, compresi i volontari dell'associazione che ieri sera hanno perlustrato la pineta dannunziana per cercare gli animali feriti da soccorrere e dato supporto al canile di Ortona lambito dalle fiamme, "

Nonostante i numeri alti sul fronte delgi incendi, la giunta Marsilio ha ridotto anche i fondi per le riserve naturali regionali:

"Si è preferito dare soldi a fondo perduto a una squadra di calcio perché venga in ritiro nella nostra Regione piuttosto che investirli per tutelare il territorio. Serve invece unaa ferma volontà di ricreare, sia pure con i tempi necessari, il patrimonio naturale che è andato per ora distrutto"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Wwf Abruzzo sugli incendi attacca la Regione: "Sbagliato tagliare i fondi, la prevenzione va potenziata"

IlPescara è in caricamento