rotate-mobile
Attualità

Violenza sulle donne, una storia vera per far capire l'importanza di denunciare: la proiezione all'Aurum

Alle 17 di oggi il cortometraggio "Amore in codice rosso" realizzato dalla commissione pari opportunità della Regione Abruzzo per sensibilizzare al sempre più diffuso fenomeno: il 72% delle vittime non denuncia (dati Eures)

“Amore in codice rosso”, è il titolo del cortometraggio realizzato dalla commissione pari opportunità della Regione Abruzzo che oggi alle 17 sarà proiettato nella Sala d'Annunzio dell'Aurum di Pescara. Il video, ideato dalla presidente Franca d'Agostino e Franca Terra dura 13 minuti ed è il racconto di una storia vera. Una storia di violenza interpretata dall'attrice Tiziana Di Tonno diretta da Antonio Di Loreto. Una donna che dopo anni di violenze e vessazioni ha trovato il coraggio di denunciare il marito e riprendersi la sua vita e quella dei suoi tre figli. Ci sarà anche lei in sala oggi a guardare il piccolo film che racconta la sua grande storia di resilienza. Un messaggio di speranza, ma anche un invito alle donne a non aver paura di denunciare per uscire dall'orrore.

I dati Eures (2020) parlano chiaro: in Italia viene uccisa una donna ogni tre giorni e casi di femminicidio sono all'ordine del giorno nelle cronache nazionali. Ancora troppo diffuso il fenomeno della cosiddetta “vittimizzazione secondaria” per cui, sotto processo ci finisce in qualche modo la vittima, senza considerare che ben il 72% di queste non denuncia: solo una su dieci lo fa. Scarseggiano troppo anche i dati perché manca ancora un sistema di raccolta catalogata e coordinata. Di qui la decisione di realizzare il cortometraggio da parte della Cpo della Regione Abruzzo che spera, attraverso il racconto di chi la violenza l'ha subita, di far capire alle vittime l'importanza di denunciare e, allo stesso tempo, una testimonianza di vicinanza da parte delle istituzioni. “Questo incontro – spiega D’Agostino - , a testimonianza dell’impegno delle istituzioni nella prevenzione dei reati connessi al femminicidio e alla violenza contro le donne, vuole favorire la riflessione e il dibattito sul tema della violenza di genere al fine di attuare una campagna di sensibilizzazione per la diffusione di una cultura di contrasto ad ogni forma di violenza, che purtroppo quasi ogni giorno riempie una pagina di giornale. Il cortometraggio – sottolinea -, ha ricevuto il patrocinio del ministero della cultura, riconoscimento che ci rende particolarmente orgogliose per il lavoro svolto come commissione”.

Alla proiezione parteciperanno tra gli altri il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, l'assessore regionale alla sanità e pari opportunità Nicoletta Verì, il sindaco di Pescara Carlo Masci, Laura Di Filippo, docente di criminologia dell'università di Teramo, il procuratore aggiunto di Pescara Anna Rita Mantini, il funzionario del ministero della giustizia Annita Vesto e l'onorevole Anna Rita Tateo, segretario di presidenza della Camera, oltre che membro della commissione giustizia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza sulle donne, una storia vera per far capire l'importanza di denunciare: la proiezione all'Aurum

IlPescara è in caricamento