rotate-mobile
Attualità

Un b&b nella villa dell'omicidio di Meredith Kercher, il progetto sarebbe di un pescarese

Almeno è quanto sostiene l'edizione umbra del quotidiano "Il Messaggero" e l'idea sarebbe di un bancario di Pescara di 50 anni che ha presentato un'offerta da 295mila euro

Potrebbe diventare un bed&breakfast la villetta di Perugia nella quale venne consumato l'omicidio della studentessa Meredith Kercher.
Almeno è quanto sostiene l'edizione umbra del quotidiano "Il Messaggero" e l'idea sarebbe di un bancario di Pescara di 50 anni che ha presentato un'offerta da 295mila euro.

La casa è stata messa in vendita lo scorso novembre e l'offerta più concreta pare essere proprio quella del bancario 50enne pescarese.

Come riporta Il Messaggero l'intermediazione è stata fatta con un'agenzia immobiliare del viterbese. La villetta è stata sottoposta a ristrutturazione, sia dal punto di vista sismico che strutturale (è immersa in giardino privato di circa 4 ettari) dall'ultima proprietaria e nella conformazione attuale è diversa da quando venne consumato il delitto, più di 12 anni fa ormai.
L'agenzia immobiliare di Perugia, Mediaimmobiliare, che cura la vendita ha smentito però l'esistenza della proposta d'acquisto. Sostenendo che la casa è ancora sul mercato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un b&b nella villa dell'omicidio di Meredith Kercher, il progetto sarebbe di un pescarese

IlPescara è in caricamento