rotate-mobile
Attualità

La Tiboni chiede chiarimenti al Comune sulla scelta del video promozione di Pescara

La Tiboni, sottolineando come fosse «doveroso per credibilità, eseguire una verifica degli atti amministrativi che lo hanno preceduto, non senza sorpresa sono emerse alcune domande con la speranza che trovino risposte convincenti»

Carla Tiboni, presidente del premio Flaiano, torna a chiedere chiarimenti all'amministrazione comunale di Pescara in merito al video promozionale della città commissionato dall'assessorato ai Grandi Eventi.
La Tiboni, sottolineando come fosse «doveroso per credibilità, eseguire una verifica degli atti amministrativi che lo hanno preceduto, non senza sorpresa sono emerse alcune domande con la speranza che trovino risposte convincenti».

Questa la ricostruzione della vicenda in base a quanto riferisce la Tiboni: «L’avviso pubblico approvato con atto di determinazione 855/2020, disponeva che per l’imminente stagione estiva fosse selezionato un video promozionale della città di Pescara che ne mettesse in risalto le peculiarità al fine di favorire lo sviluppo del territorio e delle sue eccellenze incentivando i flussi turistici. Il video vincitore doveva essere scelto da un direttore artistico qualificato. I partecipanti all’avviso sono stati soltanto quattro, probabilmente per una scarsa comunicazione: Giulio Gennari fotografo, Carmine Bucci (Wolf Pictures), Alessandra De Nardis e Fiere & Dintorni srl, quest’ultima risultata vincitrice. La contestazione che a suo tempo fu fatta riguardava una carenza delle vere eccellenze della città, che non erano state invece individuate». 

Questi invece i quesiti che si pone e che pone la presidente del premio Flaiano: «Non sarebbe stato opportuno che la scelta del video che doveva rappresentare la città, venisse fatta da una persona che avesse cognizioni e capacità professionali in materia di video, fotografia e comunicazione? Del resto nello stesso avviso si precisava che il direttore artistico dovesse avere “un’elevata competenza artistica multidisciplinare”. La domanda è: perché è stato scelto un direttore artistico che non risulterebbe avere questi requisiti in quanto si occupa di altro; perché non ci si è rivolti a professionisti del settore che lavorano e insegnano a Pescara? Perché non è stata fornita una valutazione tecnica e di contenuto, limitandosi invece, a decretare che: “Il video migliore e meritevole sia quello intitolato Pescara 2020 che si distingue per un alto dinamismo delle immagini e rispecchia bene gli obiettivi promozionali della città di Pescara ai fini turistici esaltando le peculiarità del territorio e delle sue eccellenti caratteristiche nel campo dell’ospitalità e delle iniziative. Esso si adatta bene allo scopo richiesto dall’amministrazione comunale e rispecchia le fondamentali qualità della città di Pescara ai fini dell’incremento turistico". Non sembrerebbe proprio che le nostre eccellenze richieste siano state tutte raccontate: Ennio Flaiano, i Premi Internazionali Flaiano, il Festival Jazz, il Fla e la Settimana dannunziana (l’unica accennata nel video).Queste sono le domande che ci siamo posti insieme ai tanti pescaresi che come noi meriterebbero risposte, o meglio un video che rispecchi realmente le eccellenze pescaresi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Tiboni chiede chiarimenti al Comune sulla scelta del video promozione di Pescara

IlPescara è in caricamento