rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Attualità Portanuova / Viale Marconi

Viale Marconi, Masci è "sorpreso": chi criticava l'eliminazione dei parcheggi sostiene Rueda che li azzera

Per il sindaco sia il progetto dell'urbanista che quello che ha vinto Marconi District non fa altro che confermare le buone scelte fatte dall'amministrazione nell'ottica della mobilità sostenibile

Il sindaco Carlo Masci si dice sorpreso del fatto che, da quanto ha avuto modo di leggere, sia il progetto dell'urbanista Salvador Rueda che quello che ha vinto il Marconi District, prevedono le corsie preferenziali e l'eliminazioni dei parcheggi su viale Marconi, ambo i lati. Sorpreso perché proprio l'eliminazione dei parcheggi ha fatto nascere il comitato Salviamo viale Marconi che contesta la nuova viabilità, sottolinea in un lungo post su Facebook, sottolineando quindi che, a questo punto, le scelte fatte non fanno che confermare il buon lavoro dell'amministrazione.

“Sabato scorso è venuto a Pescara l'urbanista spagnolo Rueda, invitato da coloro che da oltre un anno contestano le corsie preferenziali su viale Marconi, a causa delle quali sarebbero stati eliminati i parcheggi sulla strada lato monte – scrive infatti il sindaco -. I miei contestatori hanno lanciato anche un concorso di idee su viale Marconi. Da quello che ho letto sui giornali, sia il progetto di Rueda, che quello vincitore del concorso, hanno previsto la conferma delle corsie preferenziali e l'eliminazione dei parcheggi lato strada su entrambe le corsie. Quindi zero sosta per le auto su viale Marconi e percorsi dedicati ai mezzi pubblici. Ho potuto leggere anche qualche commento dei miei contestatori, che adesso si sono convertiti inspiegabilmente alla filosofia zero auto in sosta su viale Marconi. A questo punto non posso che manifestare la mia sorpresa – aggiunge -. Abbiamo fatto i salti mortali per ricavare i posti auto lato mare e per ripristinare le due corsie per le auto invece del senso unico, inizialmente previsto nel progetto da noi ereditato e andato in gara, che avrebbe causato seri problemi alla viabilità, accogliendo in parte le richieste dei contestatori, oggi mi trovo con questi ultimi che sostengono l'eliminazione totale dei posti auto su viale Marconi”.

“Sinceramente, dopo essere stato accusato di distruggere il commercio di quella strada per aver sostituito i posti auto lato monte con la corsia preferenziale, mai e poi mai avrei pensato che quelli che strillavano per la carenza di posti auto su viale Marconi, arrivassero poi a sostenerne la cancellazione totale – incalza Masci -. Rueda ha detto: più mezzi pubblici, più corsie preferenziali, più isole pedonali, più spazi pubblici liberi dalle auto e dallo smog, più verde. Quella è la direzione tracciata dalle città più all'avanguardia, che noi abbiamo l'ambizione di utilizzare come modelli di riferimento. A guardare bene, è proprio quella la strada che a Pescara, noi del centro-destra, stiamo seguendo da quasi trent'anni, e che continueremo a seguire in futuro, pur sapendo che ci sarà sempre chi farà di tutto per mantenere lo status-quo, pensando che il cambiamento possa non essergli congeniale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viale Marconi, Masci è "sorpreso": chi criticava l'eliminazione dei parcheggi sostiene Rueda che li azzera

IlPescara è in caricamento