Attualità Manoppello

Al via dal primo maggio le vaccinazioni a Manoppello per le persone fragili

Iniziano le somministrazioni delle dosi di vaccino per le persone fragili anche a Manoppello

Saranno avviate da sabato primo maggio le vaccinazioni anti Covid-19 per i pazienti fragili di Manoppello.
Le somministrazioni saranno eseguite nel punto vaccinale in via Tosti che è pronto grazie alla sinergia fra Comune e medici di base.

Le prime dosi ai pazienti più fragili saranno somministrate il primo e il due maggio.

A ospitare il nuovo passaggio della campagna vaccinale, parallelamente alle somministrazioni nelle strutture indicate dalla Asl di Pescara, sarà la struttura comunale di via Francesco Paolo Tosti, limitrofa al Parco Arabona, messa a disposizione dall’Amministrazione guidata dal sindaco Giorgio De Luca. Le prime 116 dosi saranno somministrate proprio all’interno del punto vaccinale comunale dai medici di base di Manoppello che hanno aderito a questa iniziativa: saranno loro stessi a contattare i propri pazienti per dare l’appuntamento per la vaccinazione in base alla gravità delle patologie.

«Al fine di sostenere le strutture già operative sul territorio, velocizzare le somministrazioni vaccinali ed agevolare i pazienti fragili che tempo aspettano risposte», spiega l’assessore alle Politiche Sociali, Giulia De Lellis, «in accordo con l’azienda sanitaria e grazie alla disponibilità dei medici di medicina generale che operano sul territorio comunale, attiveremo a Manoppello un punto vaccinale. La tabella di marcia, in base agli elenchi e alle indicazioni ricevute dalle Asl, sarà così strutturata per il primo fine settimana di maggio: concluderemo le poche decine di vaccinazioni destinate over 80, in modo da terminare l’intero elenco dei residenti ultraottantenni che hanno richiesto il vaccino e proseguiremo con le somministrazioni delle dosi riservate alle persone con patologie».

Continua, inoltre, l’impegno del Comune, coadiuvato dal prezioso servizio di logistica della Protezione civile di Manoppello, a fianco della Asl, che ha visto il 20 aprile i primi 30 concittadini fragili più anziani ricevere la dose vaccinale, somministrata al Musp di Popoli. «Contestualmente», conclude l’assessore De Lellis, «vogliamo rassicurare i pazienti dei medici di base di Manoppello che non hanno ancora aderito alla campagna vaccinale, per loro stiamo cercando soluzioni alternative e immediate. Voglio ringraziare la struttura della Asl di Pescara, con cui i rapporti costanti e proficui, e in particolare il direttore sanitario dell’ospedale di Popoli Roberto Salerni e il direttore dell'unità operativa complessa di organizzazione e cure territoriali Rossano Di Luzio che, nonostante la mole di lavoro che quotidianamente si trovano ad affrontare, sono sempre pronti ad affiancarci non solo sotto il punto di vista sanitario, ma anche umano».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via dal primo maggio le vaccinazioni a Manoppello per le persone fragili

IlPescara è in caricamento