Mercoledì, 16 Giugno 2021
Attualità

Vaccini, in Abruzzo somministrata la prima dose all'87% degli over 80

A fare il punto della situazione è Maurizio Brucchi, referente regionale per la campagna vaccinale

In Abruzzo è stata somministrata la prima dose di vaccino anti Covid-19 all'87 per cento di coloro che hanno un'età superiore agli 80 anni.
A fornire il dato, come riferisce l'Adnkronos, è il referente regionale per la campagna vaccinale, Maurizio Brucchi.

Brucchi spiega, dati alla mano, quale sia la situazione relativamente alle vaccinazioni in Abruzzo. 

«Per quanto riguarda gli over 80», fa sapere Brucchi, «su 104.003 anziani, sono dati Istat, in 91.016, ossia l'87%, hanno ricevuto la prima dose; in 78.471, il 75%, entrambe. Siamo perfettamente in linea con la media nazionale. Per quanto concerne la fascia 70-79, su 130.572 aventi diritto, in 102.335, ossia il 78%, hanno avuto la prima inoculazione, in 36.432, 27%, anche la seconda. Qui c'è da tenere conto del fatto che viene somministrato il vaccino AstraZeneca, il cui richiamo è stato posticipato alla dodicesima settimana. Nella fascia di età 60-69», aggiunge il referente regionale, «su 167.705 cittadini, in 93.787, ossia il 55%, hanno ricevuto la prima dose. Riguardo ai fragili, nella fascia 50-59 abbiamo vaccinato, con la prima dose, 59.413 persone ossia il 29% e in quella 40-49, 36.855 cioè il 19%».

Inoltre Brucchi aggiunge: «Per quanto riguarda la fornitura dei vaccini, al momento non ci sono problemi. Noi abbiamo ricevuto un quantitativo straordinario di dosi AstraZeneca, 31.500, per completare le vaccinazioni nelle scuole. Di Pfizer arrivano 44-45mila dosi a settimana e dai primi di giugno ne saranno molte di più. Di Moderna e Johnson & Johnson riceviamo poche migliaia a settimana». 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaccini, in Abruzzo somministrata la prima dose all'87% degli over 80

IlPescara è in caricamento