rotate-mobile
Attualità

L'ospedale apre le porte ad altri due ragazzi ucraini con patologie oncoematologiche

Atterra oggi il volo della guardia costiera organizzato dalla protezione civile regionale nell'ambito della Cross: a trasportarli all'aeroporto Polacco da cui sono partiti i volontari della Misericordia

Come annunciato sabato grazie a la Cross (Centrale remota operativa per il soccorso sanitario) atterreranno oggi all'Aeroporto d'Abruzzo quattro giovani pazienti ucraini che arrivano dalla Polonia. Lo conferma con un post su facebook la protezione civile regionale che ha attivao il trasporto per il nucelo areo di Pescara del corpo delle capitanerie di porto-Guardia costiera con un Atr (Areo di trasporto regionale).

Saranno tre sanitari della Asl di Teramo a scortare i pazienti facendo scalo a venezia per lasciare due ragazzi alle cure dei medici di Padova, mentre altri due raggiungeranno il reparto di oncoematologia dell'ospedale di Pescara. Non il primo volo "solidale" quello che atterra a Pescara. Già qualche settimana fa due bambini erano arrivati, accolti dall'Agbe, per proseguire le cure interrotte a causa del conflitto, nell'ospedale della città.

Un vero e proprio lavoro di squadra quello che si sta portando avanti anche grazie a tre volontari delle Misericordie abruzzesi, due dei quali della Misericordia di Alanno e che svolgono il servizio utile al trasporto delle persone in difficoltà dai confini ucraini verso l'aeroporto. Proprio nell'ambito di questa attività iquattro bambini saliti a bordo della guardia costiera sono stati trasportati dai volontari dell'associazione (in foto).

misericordia polonia-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ospedale apre le porte ad altri due ragazzi ucraini con patologie oncoematologiche

IlPescara è in caricamento