Intesa tra prefetto e sindaco, un fondo per la prevenzione e il contrasto delle truffe agli anziani

Il progetto, denominato "Sicuri Insieme", è stato elaborato dal Comune ed è finanziato, tramite la prefettura, dal ministero dell'Interno

Prevenzione e contrasto delle truffe agli anziani attraverso un fondo. Questo l'obiettivo di un intesa sottoscritta dal prefetto di Pescara, Giancarlo Di Vincenzo, e il sindaco Carlo Masci.
Il progetto, denominato "Sicuri Insieme", è stato elaborato dal Comune ed è finanziato, tramite la prefettura, dal ministero dell'Interno. 

L'iniziativa è rivolta alle persone oltre i 65 ann di età e prevede interventi finalizzati a prevenire abusi e raggiri nei loro confronti e a rendere l'anziano un soggetto meno vulnerabile, ricorrendo a momenti di sensibilizzazione, attraverso una campagna informativa, all'attivazione di uno sportello itinerante, al quale le persone interessate potranno rivolgersi per fare segnalazione e per ricevere informazioni a sostegno, a interventi di prossimità, con il coinvolgimento degli amministratori di condominio. 

«Il progetto», si legge in una nota, «si inserisce tra le iniziative promosse a livello territoriale dalla prefettura, tramite un'articolata, efficiente e sinergica rete istituzionale provinciale, rivolte alla tutela della fasce della popolazione più fragili, nella circostanza quella degli anziani, le cui difficoltà sono amplificate dalla situazione sanitaria in atto».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento