Tripla Difesa entra nell'organizzazione umanitaria internazionale di pace e giustizia

La onlus era già inserita nel contesto ma con aggregazione ad altre organizzazioni riconosciute. Ora, invece, è membro attivo a tutti gli effetti. Soddisfazione è stata espressa dalla presidente Edda Giuberti

Edda Giuberti

Tripla Difesa entra nell'organizzazione umanitaria internazionale di pace e giustizia. La onlus era già inserita nel contesto ma con aggregazione ad altre organizzazioni riconosciute. Ora, invece, è membro attivo a tutti gli effetti.

Soddisfazione è stata espressa dalla presidente Edda Giuberti (foto):

"Questo è un importante traguardo per l'associazione ma anche per i cittadini che potranno insieme a noi denunciare abusi alla Corte penale internazionale. Si è così formata la Commissione Giustizia Penale Internazionale Humany Rights Italy. La Corte è un organo indipendente con sede all'Aia dove vengono processati crimini contro l'umanità. Lì non esistono immunità se si è commesso un crimine di carattere Internazionale".

La Corte, chiede inoltre di diffondere tale articolo:

I crimini di guerra, i crimini contro l'umanità e il genocidio sono in aumento ovunque. Omicidio di massa. Bombardare civili. Tortura. Saccheggio. Lo stupro come arma di guerra. Sparizioni. Uccisioni extragiudiziali. Queste atrocità inimmaginabili sono sanzionate ai massimi livelli. I civili - in particolare i bambini e le donne - soffrono di più. Sto scrivendo per dire abbastanza è abbastanza. Tali gravi crimini minacciano la pace, la sicurezza e il benessere del mondo.

Per la prima volta nella storia, possiamo consegnare alla giustizia nei tribunali nazionali individui, compresi presidenti, generali e leader ribelli, o, in mancanza, attraverso il Tribunale penale internazionale dell'Aja. Le vittime di questi crimini atroci hanno bisogno del tuo aiuto per convincere il nostro governo a sostenere la Corte penale internazionale nella sua missione di porre fine all'impunità per gli autori di questi crimini e di contribuire alla loro prevenzione. Ecco quattro modi in cui puoi aiutare:

1. Rendere il progresso e una maggiore visibilità della giustizia per gravi reati a livello nazionale e internazionale una delle tue priorità politiche principali

2. Incoraggiare il nostro governo a ratificare o aderire allo Statuto di Roma, il trattato istitutivo della Cpi. Lavorare per la piena attuazione dello Statuto di Roma nella nostra legge nazionale, per assicurare la piena cooperazione con la corte penale internazionale e i procedimenti giudiziari nazionali per gravi reati

3. Invitiamo il nostro governo a fare di più per garantire l'efficace funzionamento della Corte penale internazionale e del sistema statutario di Roma, arrestando i fuggitivi, proteggendo vittime e testimoni e garantendo alla Corte risorse sufficienti

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

4. Vi invitiamo a collaborare con la società civile globale, anche attraverso la rete dei parlamentari per l'azione globale, per garantire un maggiore accesso alla giustizia per le vittime di crimini di guerra, crimini contro l'umanità e genocidio, crimini di mafia, corruzione etc.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • Omicidio Jennifer Sterlecchini: annullata la condanna a 30 anni di carcere per Davide Troilo

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

  • È morto Antonello Luzi, volto noto delle tv private pescaresi

  • Camionista beccato con oltre mezzo chilo di cocaina a Pescara Colli: arrestato dai carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento