rotate-mobile
Attualità

Si chiama “Ignazio Silone” il treno Tua che collega Pescara a Roma: un convoglio inclusivo a misura di ciclista

Intermodalità e sostenibilità, queste le caratteristiche del nuovo mezzo che ha effettuato domenica 10 dicembre il viaggio inaugurale fino a Tiburtina, ma che da giugno in meno tempo arriverà a Termini: facile l'accesso per le persone disabili e a bordo ci sono gli spazi per le bici, anche quelle elettriche

Un kit di benvenuto, la connessione wi-fi, ma soprattutto l'intermodalità. Se per il presidente della Regione Marco Marsilio il nuovo collegamento ferroviario Tua Pescara-Roma rappresenta il primo importante passo per il potenziamento del trasporto su ferro per l'Abruzzo che con il raddoppio ferroviario, ha dichiarato, porterà nuova linfa alle aree interne, è anche sulle caratteristiche del mezzo che si sofferma la società.

Il treno che collega Pescara a Roma Tiburtina, con la stazione definitiva che sarà Roma Termini con un tempo di percorrenza inferiore alle tre ore, ha compiuto il suo viaggio inaugurale: è il convoglio “Ignazio Silone” (Coradia Stream 2.0 Etr-104-162) quello scelto per la nuova tratta che passa per Chieti, Sulmona, Avezzano e Tivoli, ed è un mezzo a misura di ciclista. Lo specifica il presidente dell'azienda regionale di trasporti Gabriele De Angelis che parla di un “collegamento innovativo sul piano della qualità in grado di offrire un servizio che avvicini sempre di più i passeggeri alla cultura dell’intermodalità. Non a caso sui nostri treni sono presenti anche spazi dedicati al trasporto di bici muscolari o a pedalata assistita con possibilità di utilizzare le prese di ricarica. La pedana a livello di banchina – sottolinea – rende il treno accessibile sia alle persone con disabilità che alle famiglie con bambini che hanno a bordo del convoglio spazio per carrozzine e passeggini”.

Puntuale l'arrivo nella capitale alle 13.55 fa saper eil presidente della Regione che nel ribadire l'intermodalità del treno, sottolinea come i nuovi convoglio acquistati con il contributo dell'ente, questo incluso, siano stati costruiti “con il 97 per cento di materiali riciclabili e dotati di sistemi automatizzati per ottimizzare i consumi in funzione del numero di passeggeri, questi treni rappresentano un notevole avanzamento tecnologico”.

Un viaggio “comodo” sottolinea ancora Tua che fa sapere di essere in fase di definizione per le convenzioni con cui si mira a migliorarne ulteriormente l'offerta. Fino al 28 gennaio le due tratte (andata e ritorno) ci saranno solo nei giorni festivi, ma a giugno il servizio sarà raddoppiato con appunto l'arrivo a Termini.

“I prossimi passaggi tecnici –spiega Enrico Dolfi, direttore della divisione ferroviaria della Tua confermando quanto annunciato dal presidente Marsilio – consentiranno di abbassare ulteriormente il tempo di percorrenza, sempre tenendo conto delle peculiarità e dei limiti imposti da un tracciato montano per la gran parte a binario unico. L’iter per portare un treno Tua a Roma è iniziato a settembre del 2021 a dimostrazione della complessità tecnica e burocratica che accompagna un’operazione di questo tipo”.

Con l’arrivo di oggi nella capitale, la Tua arriva a servire quattro regioni e garantisce all’Abruzzo il ruolo di hub direttamente collegato con i servizi più importanti di alta velocità ferroviaria.

“La Tua sta investendo in una politica di trasporto sostenibile e di qualità – sottolinea Maxmilian Di Pasquale, direttore generale della Tua -. L’arrivo a Roma Tiburtina prima e a Roma Termini poi consente ai passeggeri di accedere rapidamente sia ad altri servizi ferroviari in direzione Napoli e Firenze e verso gli aeroporti, sia di muoversi con il servizio di trasporto pubblico locale romano quindi con metropolitana o autobus, senza dimenticare la possibilità di noleggiare bici a pedalata assistita e monopattini. Le parole chiave per la Tua sono intermodalità e integrazione: lavoriamo per rendere il nostro servizio sempre più capillare sul territorio e sempre più uniforme per chi decide di utilizzarlo in modo da offrire ai cittadini sia delle aree costiere che delle zone interne la possibilità di spostarsi rapidamente, e in modo sempre più sostenibile, con i mezzi Tua tanto su gomma che su ferro”.

Insomma un collegamento con cui la società non vuole solo offrire un nuovo servizio agli abruzzesi, ma anche avviare un discorso di incoming di qualità che renda più appetibile il territorio, consentendo a chi vuole visitarlo di arrivare comodamente attraversando passeggi di indubbio valore naturalistico.

Per il presidente Sospiri "L'Abruzzo torna a essere la regione delle grandi infrastrutture strategiche", Verrecchia (FdI): "Benefici soprattutto per le aree interne" 

C'era anche il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri sul convoglio che Tua. "Ferrovie, aeroporto e Porti: l’Abruzzo torna a essere la regione delle grandi infrastrutture strategiche", dichiara commentando il primo viaggio verso la Capitale e ribadendo ch a breve la tratta sarà potenziata.

"Un treno nuovo, moderno, con allestimenti all’avanguardia, servizi completamente a norma per assicurare un agevole trasporto anche degli utenti diversamente abili e delle donne in gravidanza",  sottolinea rimarcando l'attenzione data ai fragili. "Abbiamo consegnato un gioiello ai passeggeri, una perla che spero i passeggeri sappiano tutelare nel rispetto in primis del personale Tua, a bordo emozionato per la prima".

"La linea regionale della Tua ha diversi pregi, innanzitutto quello di collegare in maniera funzionale tutto l’Abruzzo a Roma e, riducendo i tempi tradizionali di percorrenza a prezzi vantaggiosi, rappresenta una valida alternativa al trasporto su gomma. Dunque oggi acquista un senso logico scegliere il treno anziché il pullman per raggiungere Roma. Per le prossime settimane - conclude - avremo una fase di rodaggio che dovremo accompagnare, ovviamente, con un’ottima campagna di promozione perché quella linea ferroviaria deve diventare parte del nostro quotidiano”.

"Sempre al lavoro per rendere le nostre infrastrutture più efficienti e all'avanguardia, e l'inaugurazione stamane della tratta ferroviaria Pescara-Roma con il treno Tua, ne è un'ulteriore riprova", aggiunge il capogruppo regionale di Fratelli d'Italia Massimo Verrecchia.

"Con questo nuovo servizio aumenta e migliora l'offerta pubblica di trasporto abruzzese, in perfetta linea con la programmazione regionale che, sul tema infrastrutturale, lavora senza sosta da ben 5 anni per garantire un sistema funzionale e moderno,  a beneficio anche e soprattutto delle aree interne. Un plauso alla nostra azienda Tua - conclude - per avere intrapreso questa iniziativa, che rappresenta il proseguimento di un percorso di rinnovamento strategico di un importante comparto del trasporto pubblico abruzzese".

L'Aquila, 10 dicembre 2023

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si chiama “Ignazio Silone” il treno Tua che collega Pescara a Roma: un convoglio inclusivo a misura di ciclista

IlPescara è in caricamento