menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trasporto gratuito in ospedale, il nuovo servizio dell'Ail a Pescara

È il nuovo servizio messo a punto dall'associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma per i malati ematologici che hanno necessità di raggiungere lo "Spirito Santo" dalla provincia di Teramo per sottoporsi alle cure

Un servizio di trasporto gratuito per raggiungere l'ospedale di Pescara.
È il nuovo servizio messo a punto dall'Ail (associazione italiana contro le leucemie, i linfomi e il mieloma) per i malati ematologici che hanno necessità di raggiungere lo "Spirito Santo" dalla provincia di Teramo per sottoporsi alle cure. 

La sezione interprovinciale Pescara-Teramo dell’Ail si è dotata di un Fiat Doblò grazie a un finanziamento concesso dal Comitato Sisma Centro Italia composto da Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.

Il mezzo, che ha 7 posti a sedere (compreso il conducente), è stato acquistato nell’ambito del progetto “#lavirtùdellasolidarietà", con cui la onlus ha programmato il servizio per migliorare la qualità della vita dei pazienti, specie nei casi, purtroppo frequenti, di difficoltà a raggiungere autonomamente il Dipartimento di Ematologia del “Santo Spirito” per visite, esami e terapie.

Questo quanto spiega Domenico Cappuccilli, presidente dell'associazione:

«Il progetto è stato ideato dai nostri volontari di Teramo, che hanno rilevato questa esigenza, il Comitato Sisma Centro Italia, che ringrazio vivamente, l’ha recepito mettendoci a disposizione i fondi per realizzarlo. La necessità di avere un mezzo di trasporto a disposizione si manifesta, in modo particolare, quando il malato deve recarsi in ospedale giornalmente per cicli di cure molto lunghi. Può capitare, infatti, che i familiari abbiano impegni di lavoro e non possano accompagnarlo. Questo disagio potrà essere superato con il servizio garantito dall’Ail. Una volta raggiunta Pescara, i pazienti, che si sottopongono alle terapie, potranno trovare un punto di riferimento nella nostra casa di accoglienza di via Rigopiano e poi ritornare nel luogo in cui vivono». 

Per avere informazioni sul servizio, rivolto ai pazienti e ai familiari, si può contattare Casa Ail al numero 366 70 67 043.
Il trasporto sarà totalmente gratuito poiché i costi (carburante, pedaggi, manutenzione autovettura) e le spese di viaggio dal domicilio del paziente al luogo di cura saranno totalmente sostenuti dall’Ail. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento