rotate-mobile
Attualità Torre de' passeri

Una luce nella notte per ricordare a Torre de' Passeri le vittime del terremoto dell'Aquila: fra loro tre giovani torresi

L'amministrazione comunale, con un post sui social, ha invitato i cittadini ad accendere una luce alle finestre o sui balconi la notte scorsa, in occasione dell'anniversario del terremoto del 2009

Una candela per illuminare la notte del tredicesimo anniversario del terremoto dell'Aquila. Così l'amministrazione comunale di Torre de' Passeri ha voluto ricordare il sisma che nel 2009 provocò 309 vittime, fra cui anche tre giovani torresi. Con un post sulla pagina Facebook, il sindaco Giovanni Mancini e tutti gli amministratori hanno invitato i cittadini ad accendere una luce di una candela alle finestre e sui balconi la notte scorsa, fra il 5 e 6 aprile, come ricordo di quella indelebile notte che colpì in modo deciso e tragico anche il comune del Pescarese, che fu inserito all'interno del cratere per i danni riportati.

"Sono trascorsi 13 anni da quella tragica notte del 6 aprile che spezzò 309 vite. In questo anniversario, reso ancora più pesante dal particolare momento che stiamo vivendo, l'amministrazione vuole rivolgere un pensiero a tutte le famiglie delle vittime, in particolare alle nostre famiglie ed ai nostri ragazzi. Stringiamoci a loro con il pensiero. Illuminiamo le nostre finestre ed i nostri balconi con la luce di una candela come segno di memoria e di ricordo"

I giovani di Torre de' Passeri che morirono a seguito dei crolli avvenuti all'Aquila dopo la scossa delle 3.32 furono Tonino Colonna di 19 anni, Daniela Bortoletti e Martina Di Battista di 22 anni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una luce nella notte per ricordare a Torre de' Passeri le vittime del terremoto dell'Aquila: fra loro tre giovani torresi

IlPescara è in caricamento