Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Attualità

Torna "Nonno ascoltami", controlli gratuiti dell'udito in piazza a Pescara

L'appuntamento è per domani, domenica 29 settembre, in piazza Salotto dalle ore 10 alle 19

Controlli gratuti dell'udito a Pescara in occasione della decima edizione di "Nonno Ascoltami! - L'Ospedale in piazza".
L'appuntamento è per domani, domenica 29 settembre, in piazza Salotto dalle ore 10 alle 19. 

La manifestazione è patrocinata dalla presidenza del Consiglio, dal ministero della Salute e ha il supporto dell'Oms, organizzazione mondiale della sanità. Le tende in piazza saranno allestite dalla Misericordia di Pescara.

La campagna di screening uditivi gratuiti è promossa  dall’omonima onlus, che dal 2010, anno della sua fondazione, promuove in tutta Italia il tema della sensibilizzazione contro i disturbi uditivi. «Pescara è la capitale dell’udito. Ora lo possiamo dire a gran voce», dice Mauro Menzietti, fondatore di Nonno Ascoltami! - La nostra campagna di prevenzione compie oggi dieci anni e festeggia questo importante traguardo proprio a piazza Salotto, luogo simbolo della città, da cui tutto è partito nel 2010. Se oggi in Italia c’è una maggiore consapevolezza e una maggiore cura dei disturbi uditivi, è anche merito dell’opera di sensibilizzazione svolta da Nonno Ascoltami! in tutti questi anni».

Negli ultimi anni i dati sulla diffusione dei disturbi uditivi hanno raggiunto proporzioni allarmanti. L’OMS avverte che il 5% della popolazione mondiale vive con una perdita uditiva disabilitante e particolarmente a rischio sono gli adolescenti, tanto che sempre l’OMS sottolinea che entro il 2050 oltre 1 miliardo di giovani potrebbe causarsi danni permanenti all’udito per l’uso improprio dei dispositivi audio. In Italia oltre 7 milioni di persone hanno un disturbo uditivo (1 su 3 degli over 65); il 47% non ha mai effettuato un controllo uditivo; 24 miliardi di euro è il costo della perdita uditiva non trattata. C’è però un risvolto positivo: il 50% dei casi di ipoacusia potrebbe essere evitato con un’adeguata informazione ed educazione sanitaria. E grazie a “Nonno Ascoltami! - Udito Italia Onlus” la sensibilizzazione sul problema raggiunge ormai tantissimi cittadini, permettendo loro di conoscere un disturbo grave, ma allo stesso tempo superabile.

Questi i numeri dell'edizione 2019:

  • 16 regioni, 36 città;
  • 50 ospedali;
  • 150 medici;
  • 300 audioprotesisti e audiometristi;
  • 1.000 volontari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna "Nonno ascoltami", controlli gratuiti dell'udito in piazza a Pescara

IlPescara è in caricamento